Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mag 2022

Un turno di squalifica per Dionisi

Multa di tremila euro al club per un bengala e una bottiglietta

17 mag 2022
Federico Dionisi
Federico Dionisi
Federico Dionisi
Federico Dionisi
Federico Dionisi
Federico Dionisi

Un turno di squalifica per Federico Dionisi. Ieri mattina è arrivata puntuale la decisione del Giudice sportivo dopo il turno preliminare playoff disputato venerdì sera al Del Duca e perso 1-0 contro il Benevento. Il capitano dell’Ascoli è stato fermato un turno e multato di mille euro ‘per proteste nei confronti degli ufficiali di gara; sanzione aggravata perché capitano della squadra; per essersi, al 50’ del secondo tempo, a giuoco fermo, avvicinato ad un avversario rimasto a terra stringendogli il volto’. La giornata di squalifica scaturita dopo il rosso diretto esibito al 34enne dall’arbitro Manganiello di Pinerolo sarà scontato nel corso della prossima stagione. Oltre all’attaccante anche il club di corso Vittorio è stato multato, con un’ammenda di 3mila euro, ‘per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di giuoco un bengala e una bottiglietta di plastica’. Stessa sanzione, sia per quanto riguarda l’entità che il motivo, quella irrogata nei confronti del Benevento. In relazione all’altro turno preliminare playoff tra Brescia e Perugia, terminato con la qualificazione degli uomini di Corini grazie al successo per 3-2 dopo i tempi supplementari, invece gli umbri sono stati multati di 4mila ‘per avere suoi sostenitori, al 2’ del secondo tempo supplementare, lanciato sul terreno di giuoco un fumogeno che causava l’interruzione della gara per circa trenta secondi’. Squalificati per un turno anche i dirigenti Marroccu e Comotto (al secondo si è aggiunta una multa di 3mila euro), entrambi ex bianconeri, per avere al termine del primo tempo negli spogliatoi assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti di alcuni componenti della squadra avversaria. Il direttore generale del Perugia nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo supplementare, si portava nei pressi del terreno di giuoco criticando una decisione arbitrale. Ieri il Picchio è tornato in campo per allenarsi. Animi distesi e volti giustamente rilassati alla ripresa dei lavori. Quelli previsti saranno gli ultimi giorni di preparazione per Sottil e i suoi uomini. Giovedì alle 18 allo stadio Del Duca tecnico e squadra riceveranno l’ultimo abbraccio da parte dei tifosi che potranno assistere al test congiunto organizzato insieme alla formazione Primavera. Al termine del pomeriggio bianconero sarà previsto il classico rompete le righe. Abbracci, saluti, foto e autografi allieteranno l’ultimo incontro tra squadra e tifoseria.

mas.mar.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?