Under 16, doppietta d’oro nei salti:. Marchionni nell’alto e Cardinali nell’asta

Campionati italiani cadetti di Caorle: le Marche conquistano il bottino più alto negli ultimi otto anni .

Under 16, doppietta d’oro nei salti:. Marchionni nell’alto e Cardinali nell’asta
Under 16, doppietta d’oro nei salti:. Marchionni nell’alto e Cardinali nell’asta

Le Marche escono con il bottino più ricco degli ultimi otto anni dai Campionati italiani cadetti di Caorle, in provincia di Venezia. Doppietta d’oro sulle pedane dei salti, under 16, nel primo giorno. Festeggia il tricolore nell’alto Elena Marchionni vincendo con 1.69 alla prima prova. La non ancora quindicenne della Collection Atletica Sambenedettese, bronzo l’anno scorso, è l’unica a valicare la quota per battere la campionessa uscente, l’emiliana Sophie Barbagallo che stavolta si deve accontentare dell’argento con 1.66. Nel cammino della giovane marchigiana allenata da Cesare Alesi c’è soltanto un errore a 1.63 per proseguire con 1.66 al primo tentativo e con l’acuto del match point. Poi tre nulli a 1.73 con cui avrebbe aggiunto un centimetro al suo record regionale cadette di 1.72, ritoccato a metà giugno dopo 25 anni, mentre aveva già ottenuto quello indoor con 1.70 durante l’inverno. Nell’asta magnifica gara di Sofia Cardinali che diventa campionessa italiana di categoria. Trionfa la portacolori della Sport Atletica Fermo, migliorando due volte se stessa fino a realizzare il record regionale under 16 con il salto decisivo a 3.50, l’ultimo a disposizione dopo due nulli a 3.45, per un progresso totale di ben quindici centimetri. È un botta e risposta con la varesina Giorgia Bo, provvisoriamente in testa con 3.30 alla prima, mentre la fermana cresciuta sotto la guida di Matteo Corrina ci riesce solamente alla terza ma poi va subito a segno con il personale di 3.40. La lombarda sbaglia una volta, quindi supera la misura di 3.45 che vede la marchigiana commettere due errori, ma spiccando il volo a 3.50 cade il record regionale cadette, il 3.45 di Giulia Micozzi con cui la maceratese aveva vinto il titolo nel 2005. Esulta anche Ludovica Zanardini (Collection Atl. Sambenedettese), splendida terza con 3.20 e un miglioramento di dieci centimetri per l’altra pupilla di Cesare Alesi. Brilla negli 80 metri anche Caroline Escobar (Sport Atl. Fermo), quinta con 10”22 (-1.8) in finale A e 10”08 (+0.6) in batteria. Nella seconda giornata brilla la pedana dell’asta vede di nuovo protagonista un marchigiano con la prodigiosa gara di Alessio Collini, terzo nella rassegna tricolore. Si migliora di venti centimetri il non ancora 15enne della Collection Atletica Sambenedettese, per la prima volta alla misura di 4.00 superata senza errori come alla precedente quota di 3.90. Formidabile il progresso del giovane allenato da Cesare Alesi, che si esalta nell’occasione più importante dell’anno. Notevole anche il quarto posto della staffetta 4x100 femminile con Mariacrystal Pasquali (Collection Atl. Sambenedettese), l’argento individuale Michela Pierantoni (Atl. Fabriano), Angie Anemone (Asa Ascoli Piceno) e Caroline Escobar (Sport Atl. Fermo) in 48”55, a soli cinque centesimi dal bronzo. Per il team del Comitato guidato dal presidente Simone Rocchetti e dal fiduciario tecnico regionale Ermenegildo Baldini, presenti alla trasferta anche il consigliere regionale Andrea Corradini, insieme ai tecnici del settore regionale Sandro Bernardi, Sergio Biagetti, Francesco Butteri, Marco De Santis, Fabrizio Dubbini, Giuseppe Gagliardi, Riccardo Mariotti, Roberto Recchioni e Ivan Ruzzetta.