Una performance per Keith Harin in Pinacoteca
Una performance per Keith Harin in Pinacoteca

Bologna, 31 gennaio 2018 – Anche se l'inaugurazione ufficiale di Arte Fiera, insieme a quella delle 11 perle del circuito Art City Bologna, arriverà solo venerdì, già da domani, in giro per la città, si potranno gustare i primi antipasti, buoni per far venire l'acquolina in bocca a tutti gli appassionati in vista, soprattutto, della Notte Bianca di sabato sera.

ARTE FIERA / Guarda il nostro speciale

 



Nella Biblioteca d'Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale, per esempio, troverà spazio l'anteprima di “Meta-Morphosis. Zhang Dali”, l'esposizione dedicata alla Cina contemporanea curata da Genus Bononiae e in programma, a partire da marzo, nei saloni di Palazzo Fava. Al CUBO Unipol Spazio Arte, invece, i riflettori sono già accesi sulla mostra “In Between. Dialoghi di luce, Scheggi Lemercier fuse”, a cura di Ilaria Bignotti e Federica Patti, mentre la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna ospiterà lo sguardo ironico di “Operabuffa. Arguzia e spirito nell'arte contemporanea”, curata da Antonio Grulli e Maura Pozzati. Se, poi, al Cinema Lumière prenderà vita la rassegna cinefilo-artistica intitolata “Art City Cinema”, gli spunti non mancheranno nemmeno al Mast, grazie alle immagini di una “Mast foundation for photography grant on industry and work” a cura di Urs Stahel, o negli spazi di Galleria Cavour e Palazzo Zambeccari, grazie alla storia del design incarnata da “I Cinetici – Dino Gavina e il Centro Duchamp” (guarda qui le foto dell'inaugurazione).

Alla galleria Lavì! City di via Sant'Apollonia, invece, brillerà il progetto artistico di Elena Giustozzi dal titolo “Endless Garden”, curato da Lucia Zappacosta, affiancato, alla Raccolta Lercaro, dalla “Inconveniente” di Bruna Esposito, allestita da Andrea Dall'Asta e Alberto Torri, e, nella Sala Studio del Teatri di Vita, dalla personale di Rachele Palladino “Ahi, Rachele!”, a cura di Stefano Casi.

La sede di Palazzo Pepoli Campogrande della Pinacoteca Nazionale di Bologna, infine, farà da sfondo a “SCART il lato bello e utile del rifiuto”, con eleganti opere d'arte plasmate con materiali di riciclo, mentre nella sede di via delle Belle Arti si piazzerà la retrospettiva “Party of Life. Keith Haring”, dedicata a un artista che non ha bisogno di presentazioni: inaugurazione alle 18,30 con una un’incursione performativa.