La performance di Yumi Karasumaru (foto Schicchi)
La performance di Yumi Karasumaru (foto Schicchi)

Bologna, 1 febbraio 2018 – Giapponese ma bolognese d'adozione. Sono le installazioni di Yumi Karasumaru, artista e permorfer formata alla corte di Concetto Pozzati, le protagoniste dell'esposizione organizzata da I Volpini Antiques & Interiors, antiquari da quasi tre decenni.

ARTE FIERA / Il nostro speciale

I quadri prendono vita da immagini fotografiche, spesso scattate dall’artista stessa, nelle quali si alternano ritratti di famiglia e di adolescenti incontrati per le strade dei quartieri di Tokyo più frequentati dai giovani, come Shibuya, Harajyuku, Ginza, e visioni urbane della metropoli.

“Con tecniche audaci e colori vivissimi – spiega Leonardo Volpini - , riesce a coniugare storia e passato di un mondo tradizionale catapultato nel futuro attraverso le tragiche vicissitudini di una guerra nucleare, già presente in importanti collezioni in Italia e all'estero”.

La rassegna resterà aperta fino al 2 aprile e, in occasione della Art City Night, resterà aperta fino alle 23.