Bologna, 16 maggio 2018 - Da tempo, leggendo i giornali o seguendo la tv, ho la sensazione che, a nostra insaputa, siamo entrati nel Commonwealth: anniversari, nozze, nascite e tutto quanto ruota attorno alla Royal Family inglese è riportato dai media con attenzione sorprendente. Auspico un atteggiamento più distaccato in linea con quanto attuato verso di noi dalla stampa e dalle tv di sua maestà.
Francesco Silingardi

risponde Beppe Boni, condirettore de Il Resto del Carlino

Dopo la nascita del terzo royal baby, il piccolo Louis Arthur Charles, Kate Middleton e William d’Inghilterra hanno diffuso le prime foto ufficiali. Nell’occasione hanno festeggiato anche Charlotte, che ha compiuto 3 anni. In uno dei due scatti Louis dorme tra le braccia della sorellina. Tutti i media italiani hanno dato risalto alla famiglia reale, è vero. Non è nostalgia della monarchia, ma quando c’è una bella coppia, vicende di corte e di reali, grandi amori di personaggi famosi, il pubblico si appassiona come in una favola. Succede con gli amori e le coppie della politica anche in Italia. A Berlusconi non è stato risparmiato nulla sulla vita privata anche per la separazione dalla moglie Veronica Lario, di Salvini conosciamo tutti i passaggi delle vacanze con Elisa Isoardi, Alessandra Moretti del Pd è sempre sotto i riflettori. Non sempre sono favole, ma appassionano lo stesso. 
beppe.boni@ilcarlino.net