Eulalia Valldosera (a sinistra) con Maura Pozzati che cura 'Nave Nodriza'
Eulalia Valldosera (a sinistra) con Maura Pozzati che cura 'Nave Nodriza'

Bologna, 24 gennaio 2020 - Come ogni anno, anche per questa edizione di Arte Fiera, la città ospiterà Art City White Night: il sabato sera più artistico dell’anno. Non solo musei ed esposizioni permanenti, ma anche locali, ristoranti, chiese e negozi indosseranno la loro veste più artistica e staranno aperti fino a tarda notte per accogliere migliaia di appassionati provenienti da tutto il mondo. Qui la mappa completa completa degli appuntamenti e qui sotto, invece, la nostra selezione.

LEGGI ANCHE: Non solo Arte Fiera, gli altri appuntamenti del fine settimana

Eulalia Valldosera, Nave Nodriza, Oratorio di San Filippo Neri
Nave Nodriza (in italiano nave ammiraglia) costituita da una grande opera multimediale e un video, è stata pensata apposta per lo spazio dell’Oratorio di San Filippo Neri (via Manzoni 5). L’opera dell'artista spagnola è composta da uno stelo luminoso circondato da un telo di plastica che simula il dna e da un video. L'installazione è aperta fino al 23 gennaio alle 16 alle 20. Venerdì 24 e domenica 26 gennaio dalle 10 alle 20 e sabato 25 gennaio dalle 10 alle 24

Cento passi per Peppino alla mostra 'Noi, non erano solo canzonette'
Una nuova installazione all'interno della mostra a Palazzo Belloni (in via de’ Gombruti 13/A) in collaborazione con Marco Tullio Giordana del cui film I cento passi ricorre quest'anno il ventennale. Cento passi aggiunti al percorso espositivo che prendono le mosse da Nel blu dipinto di blu per terminare al 9 maggio 1978, giorno dell’assassinio di Aldo Moro e di Peppino Impastato.

Dance in the night, fondazione lercaro in via Riva Reno
Protagonista di questa serata la danza, il buon cibo e la musica inedita. E gli ingredienti principali sono: Valerio Longo, ballerino e coreografo, che realizzerà la sua performance di danza “Dance in the night”; dei giovani musicisti che realizzeranno delle sinfonie inedite per l’occasione e il Funtanir, locale di via Riva Reno, che allestirà il Lounge bar dalle 18 all’1.

Atelier Voilà le Vélo, via Nazario Sauro 2
Dalle 19 alle 23 l'atelier sartoriale di Francesca Dallamotta sarà il contenitore dal sapore retrò e chic in cui Zagnoli affida le sue tavole misteriose. “Don’t waste your sex toy” è il titolo che viene dato a questa originale esposizione che pone al centro il tema del riciclo e dell’ecosostenibilità che possono essere abbinati anche al contesto del piacere. “Non buttare, riutilizza” questo il messaggio chiaro opera sfrontata e misteriosa di Zagnoli. 

Fourghetti, via Murri 71, Bologna
E se per una sera invece che limitarti a degustare le pietanze del noto ristorante bolognese, tu potessi anche diventare un produttore di opere d’arte? Questa l’idea di Fourghetti per queste serate di ArteFiera. Ad accompagnare una Guancia di Maialino da Latte sulla tela bianca del piatto, saranno le idee dei commensali che decideranno le loro guarnizioni e colorazioni alimentari con cui comporre il piatto.

Familiar Stranger, Spazio Labo' Photography Strada Maggiore 29 Bologna
Dalle ore 18 ci saranno due grandi appuntamenti allo Spazio Labò di Strada Maggiore. In primo luogo la presentazione de libro "Familiar Stranger", prima produzione editoriale firmata PHmuseum, e una tavola rotonda sul tema della post fotografia e dalla fotografia mobile con Erik Kessels, artista particolarmente impegnato su queste tematiche, e Chiara Bardelli Nonino, photo editor di Vogue Italia, in conversazione con Laura De Marco (direttrice e curatrice di Spazio Labo’), Giuseppe Oliverio (direttore di PHmuseum) e Rocco Venezia (curatore di PHmuseum). L'ingresso all'evento è gratuito e aperto al pubblico sino esuarimento posti.

Robot Festival, Palazzo Re Enzo in piazza del Nettuno
Se sabato cibo, musei, gallerie e mostre fotografiche non sono al centro dei vostri pensieri, ma vi rimane l’irrefrenabile voglia di concedervi un momento per scatenarvi a ritmo di musica, a palazzo Re Enzo, dalle 21 alle 2 di notte torna ROBOT ART NIGHT: una serata all’insegna della migliore musica elettronica internazionale e dell’arte digitale, in collaborazione con Booming Contemporary Art Show.

Mostra-evento Collezione Palma Bucarelli | Segnali
La Fondazione Cirulli, in occasione di ArteFiera presenta la mostra-evento Collezione Palma Bucarelli | Segnali, a cura di Marco Scotti. In esposizione una serie di manifesti e inviti alle mostre che Palma Bucarelli, aveva raccolto durante i suoi anni di attività tra gli anni Sessanta e Settanta.E durante la serata di sabato, alle ore 21.15, andrà in scena uno spettacolo che intreccia la sua storia con gli artisti, gli uomini di cultura e di cinema incontrati durante la sua lunga carriera. Il tutto a cura di Andrea Maioli.

Riccardo Benassi. Morestalgia, Hall Stazione centrale alta velocità
Andare in stazione durante i weekend potrebbe ricordare ai pendolari la settimana lavorativa che li attende? In questa occasione però, la hall della stazione centrale porterà le persone a una riflessione sull’influenza delle tecnologie nella nostra relazione quotidiana con lo spazio e le persone. Un grande cuore pulsante, uno schermo a led penetrabile dal corpo umano, sarà il protagonista di questa istallazione di Riccardo Benassi che fa il suo debutto italiano proprio a Bologna.

La vita nuova, binario centrale di DumBo 
Al binario centrale di DumBo si potrà assistere alla prima nazionale del progetto speciale La Vita nuova realizzato da Romeo Castellucci. Con quattro repliche che partiranno dalla 19 alle 21, sia di venerdì che di sabato, le persone potranno accedere allo spettacolo gratuitamente, ma i posti sono limitati. “Castellucci è un punto di riferimento assoluto per la scena teatrale internazionale, Leone d’Oro alla carriera per il Teatro alla Biennale di Venezia nel 2013, Oscar della lirica 2018-19 (miglior spettacolo, miglior regista e miglior scenografo) per la Salome prodotta dal Festival di Salisburgo” così lo definisce l’opuscolo di ArteFiera.

Felice Nittolo, Car Concessionaria, viale Pietramellara 4 
Non solo Alfa Romeo, Jeep, Lancia e Dodge al concessionario di viale Pietramellara. In occasione di ArteFiera, in collaborazione con la Galleria DI PAOLO ARTE Moderna & Contemporanea, CAR Concessionaria ha deciso di ospitare le opere di Felice Nittolo: un artista noto per la sua creatività musiva a livello internazionale.

Alfredo Rapetti Mogol, Poliambulatorio Giardini Margherita, via Santo Stefano 103
Chi lo avrebbe mai detto che l’arte si può vedere anche al poliambulatorio? Nell’ex Convento e Convitto dell’Istituto Figlie del Sacro Cuore del ‘500 nel centro di Bologna, dove oggi sorge il poliambulatorio Giardini Margherita, verrà presentata la mostra personale dell'artista Alfredo Rapetti Mogol a cura di Giorgia Sarti. Scrivere e dipingere si fondono insieme e lo spettatore può immergersi nel mondo della parola. Un gioco di scomposizione e ricomposizione, dai significati nascosti.

Margherita Moscardini: In the light of, direzione generale Banca di Bologna
Margherita Moscardini (1981) interpreta lo spazio della Direzione Generale di Banca di Bologna (piazza Galvani 4) con una singola opera dalla vocazione pubblica: ‘The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man’ è un’installazione al neon che riporta il titolo del nono capitolo de Le Origini del Totalitarismo - testo che Hannah Arendt pubblica nel 1951 e che descrive la fondazione degli stati nazione d’Europa su principi che anziché proteggere giuridicamente le minoranze le condannarono all’apolidia. Sarà possibile vederla fino al 21 febbraio 2020, dal lunedì al venerdì nelle 10-13  15-17.

Silvia Camporesi Circular View, spazio Carbonesi Hera
La mostra fotografica “Circular View” di Silvia Camporese ha come soggetto l’impianto per la produzione di biometano, realizzato dal Gruppo Hera a Sant’Agata Bolognese. Le foto di un anno di lavori sono esposte a Palazzo Zambeccari in via De’ Carbonesi 11. Resta visitabile fino al 24 febbraio (dal lunedì alla domenica con orario 10 - 20). In occasione della White night di sabato 25 gennaio apertura straordinaria fino alle 24 con ingresso gratuito.

LEGGI ANCHEPubbliCITTÀ, cartoline bolognesi dal 1980 - ‘Set Up’ torna in vita con una nuova esposizione

false