Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Eventi 1 maggio 2022 a Bologna: cosa fare nel fine settimana

Non solo concertone in piazza. Nel fine settimana della Festa dei Lavoratori abbondano gli eventi con musica dal vivo e non solo: ecco quali

eva saldari
Cosa Fare
featured image
Lorenzo Kruger in tour (foto di repertorio)

Bologna, 29 aprile 2022 - Questo fine settimana coinciderà con la Festa dei Lavoratori. La novità di quest'anno è che la si torna a festeggiare a piazza Maggiore, con una ricca scaletta di esibizioni. Ma oltre al tradizionale "concertone" il calendario pullula di eventi musicali (e non solo).

Leggi anche: Eventi 1 maggio 2022: cosa fare e dove andare in Emilia Romagna - Supermercati aperti e farmacie di turno

Questo weekend sarà principalmente all'insegna della musica, ma ci saranno anche gli spettacoli teatrali - per grandi e piccini - un'interessante novità nel campo delle mostre a Palazzo D'accursio. Ecco gli eventi sotto le due Torri di questo fine settimana. 

Venerdì 29 aprile

Sabato 30 aprile 

Domenica 1 maggio

Venerdì 29 aprile 

Musica

Lorenzo Kruger "Singolarità Club Tour 2022"

Lorenzo Kruger ha girato lo stivale con i Nobraino, calcando palchi e arrampicandosi sugli alberi. Poi di nuovo su e giù dalla Romagna alla Sicilia con il suo pianoforte, i suoi giochi di parole e le poesie che non vogliono essere poesie. Ora l'artista più odiato dai "De Andreiani" è pronto a portare sul palco il nuovo album 'Singolarità'. Stavolta non sarà solo, ma una band lo accompagnerà. La data a Bologna sarà al Locomotiv Club (via Sebastiano Serlio 25), alle 21.30 (apertura porte alle 20.30). L'ingresso è a 15 euro più tessera Aics. 

DumBo

In consolle dj hip hop bolognesi: i Club Smokas e Ovrtm. Poi Sine, reduce dalle collaborazioni con Noyz Narcos e Coez e un ospite speciale: Tredici Pietro, fresco del suo nuovo album. Una serata nata grazie all'unione degli "eventisti" 'State of Mind' e 'Private Eye', sarà negli spazi della Baia al Dumbo, via Casarini 19, a partire dalle 19. Ingresso gratuito. 

Clap Your Hands Say Yeah

Un gruppo "indie" nel suo significato stretto di indipendenza da etichette e compromessi, eclettico e brillante. Clap Your Hands Say Yeah è un progetto nato nei primi anni 2000, prima generazione di un ventennio di "alternative rock". Alec Ounsworth, il frontman, è l'unico rimasto del gruppo originale, sarà sul palco con i nuovi membri della band al Covo Club, viale Zagabria 1, alle 22. Ingresso a 21.40 euro con tessera Hovoc. 

Trash Party

La musica "trash" (spazzatura) attrae e fa ballare per ragioni ai più sconosciute, "eppur si muove". Si tratta di un pentolone gigante in cui Britney Spears e Rino Gaetano si ritrovano nella stessa scaletta. Per chi studia a Bologna il Trash Party ai Giardini di Filippo Re è una garanzia: si inizia a ballare alle 22, l'ingresso è gratuito.  

Martini Elettrico

La musica elettronica suonata (e improvvisata) da chi la studia a scuola, in particolare al Conservatorio di Napoli, una città che del genere se ne intende. Venerdì 29 aprile è in programma una delle 9 serate della kermesse che festeggia i 50 anni di musica elettronica bolognese. Sarà presso il 19Conservatorio G.B. Martini, piazza Rossini 2, Sala Fugazza, alle 19. Ingresso gratuito. 

Teatro

Blind Love

Un uomo e una donna a letto, domenica mattina. Sui trent’anni, entrambi. Lui bianco, lei nera. Italiani. Nessuna differenza di accento né di cultura, pare. Ma Lui comincia un discorso mai fatto trasportato dal proprio flusso di pensieri. E lei, come reagisce a queste confidenze inaspettate? Sarà al Teatro Arena del Sole (via Indipendenza 44), alle 20. Biglietti a partire d 8,50 euro. 

Lliebestod el olor a sangre no se me quita de los ojos Juan Belmonte

"Tutto ciò che vediamo è mortale; e quando ci innamoriamo preferiamo essere ciechi". Un adattamento di Tristano e Isotta con la regia della spagnola Angélica Liddell. Una storia d'amore impossibile che invita a un’esperienza catartica, sacrificale e trascendentale. Una rassegna del Teatro Arena del Sole (via Indipendenza 44), in programma alle 20.30. Biglietti a partire da 8,50 euro. 

Fim.Bo Festival Internazionale della Maschera

Il Festival Internazionale della Maschera debutta a Bologna con la sua prima edizione che ha un focus sull’Oriente. Le giornate di festival si articoleranno in diversi luoghi, primo tra tutti Villa Mazzacorati (via Toscana 19), che sarà scenario privilegiato per incontri ed approfondimenti nonché spazio espositivo di maschere teatrali. L'incontro di venerdì 29 sarà dalle 17 alle 22, con Matteo Casari e Giulia Filacanapa, la Fraternal Compagnia, Fabianna de Mello e Souza. Ci sarà anche un aperitivo con esposizione di maschere. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 3899551813

Mostre

Schiavitù e tratta: vite spezzate tra Africa e Americhe

Fresca di inaugurazione, la mostra a Palazzo D'Accursio, in piazza Maggiore 6, racconta il viaggio degli schiavi dall’interno dell’Africa alle Americhe per il lavoro nelle piantagioni, le motivazioni economiche che hanno dato vita a questo gigantesco commercio di esseri umani e al legame tra razza e schiavitù. Oggetto dell'esposizione è lo schiavismo, una vicenda tra le più importanti e tragiche della storia. L'ingresso è gratuito e l'apertura il venerdì è dalle 14 alle 18.30. 

Bambini

Il fantasma di Canterville 

Hiram Otis è l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America alla fine dell’Ottocento e, seguendo la moda dell’epoca, acquista un castello in Inghilterra. La famiglia Otis è composta oltre che da Hiram, dalla moglie Lucrezia, dal nipote Washington, dalla figlia Virginia e da due terribili e disobbedienti gemelli. Il castello acquistato dagli Otis è infestato dal fantasma di Sir Simon, scorbutico nobiluomo del tardo Cinquecento, costretto a passare l’eternità tra le mura. Fantateatro mette in scena questa storia con una scenografia piena di effetti speciali con videoproiezioni,  creando un’atmosfera da Ghost Story ma mantenendo la leggerezza del racconto originale di Oscar Wilde. Lo spettacolo, adatto dai 6 anni in su, sarà al Teatro Dehon, via Libia 59, alle 21. Biglietti a 19 euro, ridotto a 16. 

Sabato 30 aprile 
Musica

Rumba de Bodas

I Rumba de Bodas nascono a Bologna nel 2008. Per anni si esibiscono per le strade cittadine, il loro ritmo caldo e travolgente li ha portati in in alcune delle manifestazioni musicali più importanti d’Europa: Montreux Jazz Festival (Svizzera), Saalfelden Jazz Festival (Austria), Copacabana (Belgio), Hemingway Jazz festival (Albania). Sabato 30 aprile infiammeranno il palco del Marcato Sonato (via Tartini 3), dalle 23. Ingresso a 8 euro con tessera Arci. 

Theø, Plant e Fiks 

Immaginario punk ma in chiave moderna. Theø x Plant x Fiks provengono da Lombardia, Veneto e Puglia, ma sono uniti dalla comune passione per la musica e dal forte legame di amicizia che hanno coltivato negli ultimi anni. I loro singoli consolidano la posizione della Sad nella scena italiana confermando la loro attitudine ad aprire nuovi orizzonti musicali. Suoneranno al Locomotiv Club, via Sebastiano Serlio 25, alle 21.30 (apertura porte alle 20.30). Biglietti a 23 euro con tessera Aics. 

Tiga 

La serata al Link (via Fantoni 21) è per chi ama stare sotto cassa con il ritmo martellante dei bassi. Tra le uscite di Tiga  il singolo Eye Luv U e un ep, Nightclub, scritto a quattro mani con Audion. Ingresso a 25 euro con tessera Aics, la serata inizia alle 23.30. 

Cortile Cafè

Al Cortile Cafè, via Nazario Sauro 24, il fine settimana sarà all'insegna dei tributi. Sabato 30 verrà omaggiato il cantautore bolognese Lucio Dalla. A suonare ci sarà il gruppo Piazza Grande. La serata inizia alle 21.30, ingresso gratuito. 

Frida nel Parco

Il bar Frida al Parco della Montagnola è rinomato per i suoi brunch con musica classica. Con l'arrivo della bella stagione torna anche Frida nel Parco nelle sere bolognesi. Il primo weekend sarà con Iscraria in concerto, con musica e danza dal Sud insieme a Danz'Aire. L'esibizione inizia alle 20, per informazioni chiamare il numero 0510218143

Teatro 

Lezioni di marketing romagolo

Paolo Cevoli, un imprenditore con l'hobby del cabaret, racconta la sua esperienza di manager della ristorazione. Uno spettacolo comico in cui affronta il suo passato e presente da imprenditore: dalle origini della Pensione Cinzia di Riccione gestita dalla famiglia fino ai giorni nostri. Sarà al Teatro Celebrazioni, via Saragozza 234, alle 21. Biglietti da 22 a 29 euro. 

Mostre

Amori e sepolcri, la Certosa racconta la storia

Una passeggiata nel cimitero monumentale (via della Certosa 18) consente di rievocare attraverso i suoi monumenti l'Amore nel senso più ampio, dagli slanci passionali alle adesioni politiche fino a clamorosi successi musicali ed artistici. La visita inizierà alle 14.30 ed ha un costo di 4 euro. Obbligatoria la prenotazione inviando una mail a museorisorgimento@comune.bologna.it

Lavoro, professioni e mestieri a Bononia 

I Romani erano fieri del proprio lavoro, perché, se condotto in modo industrioso, portava lauti guadagni. Questa visita guidata al Museo Civico Archeologico (via dell'Archiginnasio 2) sarà alla scoperta delle occupazioni degli abitanti della Bologna romana, attraverso le epigrafi del lapidario romano. L'appuntamento è alle 17.30 e l'ingresso ha un costo di 6 euro (ridotto a 3). Prenotazione obbligatoria inviando una mail a musarcheoscuole@comune.bologna.it

Migrantour

Passeggiata di circa 2 ore, tra le vie della Bolognina, per raccontare  le storie delle colonie eritree, etiopi, somale e libiche. Ad accompagnare tra le storie e i luoghi, quattro esperti: Antar Mohamed Marincola, educatore e scrittore italo-somalo; Nadia Mohamed Abdelhamid di origini italo-libiche, formatrice e coordinatrice di progetti nei servizi educativi delle province di Bologna e Modena; Semhar Tesfalidet, educatrice e mediatrice interculturale di origini eritree, Veronica Pastorino, Antropologa. Si partirà da piazza XX settembre alle 15, l'evento è gratuito. Obbligatoria la prenotazione scrivendo a migrantour.bologna@gmail.com

Bambini

Musica in gioco 

Quarto e ultimo appuntamento alla Casa della Conoscenza (via Porrettana 160), con musica e racconti per bambini. L'evento, curato da Quanto Basta, sarà con momenti interattivi in cui canto e narrazione, per far scoprire ai partecipanti la ricchezza espressiva della voce e le sue potenzialità di gioco. L'evento sarà gratuito e inizierà alle 10.30. 

Domenica 1 maggio

Musica

Concerto del Primo Maggio 

Dopo due anni di attesa, piazza Maggiore torna ad essere gremita per il tradizionale Concerto del Primo Maggio, organizzato da Cgil, Cisl e Uil. I nomi sul palco di quest'anno saranno Vasco Brondi,  Le Luci della Centrale Elettrica, James Senese JNC, Laila Al Habash, Yuman,  Awa Fall, bergamasca di origine senegalese e i bolognesissimi Altre di B. La conduzione della giornata sarà di Irene Papotti e Claudio Succi di Radio Città Fujiko 103.1. Le esibizioni inizieranno alle 16, ingresso gratuito. 

Erìn con Davon Miles

Afrofunk con l’ensemble bolognese che per l’occasione ospita la voce di Davon Miles. In serata anche Dj Tokuta e VianDanza. Si esibiranno al Dumbo (via Camillo Casarini 19), dalle 19. L'ingresso è gratuito con prenotazione online. 

Escape Workers Delight

La notte a cura di Mint Sound con Filibalou, Keras, Lizard, Nema, Red Chocolate, Thomas Les Vaches. Questa la serata al Freakout Club, via Zago 7, dalle 18 fino a tarda notte. Ingresso a 5 euro con tessera Aics. 

Mostre

Frida Kahlo, The experience

Un percorso che indaga tutte le fasi della struggente storia di Frida Kahlo, tra amori, tradimenti e sofferenza fisica. L'energia di una donna che trasforma il dolore in opere d'arte. Un'esperienza imperdibile quella di Palazzo Belloni, via de' Gombruti 13. Gli spazi restano aperti dalle 10 alle 18. Biglietti a 14 euro, con varie opzioni di riduzione. 

L'Haggadah di Sarajevo

Curata da Alberto Rizzerio e Danièle Sulewic, la mostra è dedicata al codice pergamenaceo di età medievale di una delle più significative celebrazioni della tradizione religiosa ebraica. Scampato a varie peripezie, tra cui due guerre, il manoscritto, dichiarato patrimonio dell’Unesco, è esposto attraverso 47 riproduzioni delle sue miniature. Lo si può vedere la domenica dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso 17.15), pagando un biglietto di 7 euro (ridotto a 5 euro). 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?