Francesco Benozzo
Francesco Benozzo

Bologna, 23 giugno 2016 - Venerdì 24 giugno alle ore 21.00 al Museo Civico Archeologico si potrà compiere un suggestivo viaggio musicale in compagnia dell’arpa celtica di Francesco Benozzo, poeta e cantautore modenese, recentemente candidato al Premio Nobel per la Letteratura.

Il concerto dal titolo “Le lontananze erranti. Tra terra e mare, tra sogni e rivolte” sarà un itinerario alla scoperta delle musiche tradizionali di terre e paesaggi lontani e vicini: l’Irlanda, la Scozia, il Galles, ma anche la Cornovaglia, la Galizia, l’Isola di Madeira e l’Appennino, da cui l’ispirazione dell’autore prende vita e a cui sempre ritorna.

Considerato uno dei più talentuosi interpreti contemporanei dell’arpa celtica, Benozzo ha all’attivo nove album (realizzati in Italia, Gran Bretagna e Danimarca) e ha suonato nei più importanti teatri italiani ed europei e nei maggiori festival mondiali di musica etnica e world.

Tra i tanti riconoscimenti ricevuti negli anni, due menzioni speciali della critica ai Folk Awards di Edimburgo, una finale al Premio Tenco e la vittoria per due anni consecutivi del Premio nazionale Giovanna Daffini per la musica.

L’evento è sostenuto dal Museo Civico Archeologico e dal progetto europeo Performigrations.