Arte Fiera inaugura la 41esima edizione con la nuova direzione artistica di Angela Vettese
Arte Fiera inaugura la 41esima edizione con la nuova direzione artistica di Angela Vettese

Bologna, 20 gennaio 2017 - Dall’arte moderna alle nuove prospettive contemporanee, dalla natura all’uomo e alla sua capacità di rappresentarla. Sono stati presentati oggi a Palazzo D’Accursio i programmi per la quinta edizione di Art City e per la 41° edizione di Arte Fiera alla presenza dell’assessore alla cultura di Bologna, Bruna Gambarelli, del presidente di BolognaFiere, Franco Boni, della direttrice dell'Istituzione Bologna Musei, Francesca Bruni e del nuovo direttore artistico di Arte Fiera, Angela Vettese. Con 100 appuntamenti in città e 178 espositori nel weekend dal 27 al 29 gennaio le vie del centro e il quartiere fieristico di Bologna si animeranno con mostre, performance teatrali e proiezioni cinematografiche.

La grande novità di quest’anno è la sezione progettuale Art City Polis, un insieme di esposizioni incentrate sul tema della città e della convivenza. Leitmotiv, infatti, di queste giornate è proprio l’intento di ritrovare, in un contesto dove moderno e contemporaneo si mescolano, quella antica concezione della“polis” a cui il mondo greco era così affezionato: «L’idea è quella di rievocare una mentalità che consideri la città come uno spazio comune dove vivere insieme armonicamente», spiega Angela Vettese. E il primo esempio di collaborazione e convivenza viene dai cantieri di Art City Polis e dall’organizzazione di questo weekend a cui Comune, Bologna Fiere e Bologna Musei hanno lavorato insieme. Una collaborazione che, come sottolinea l’assessore alla cultura, Bruna Gambarelli, «nasce all’insegna della qualità».

In città gli appuntamenti sono tanti, alcuni gratuiti altri a pagamento. Si parte dalla mostra Grigio Lieve di Ornaghi&Prestinari allestita a Casa Morandi per arrivare alle “luminarie” di Rito Domestico, il progetto del Comune e dell’Università di Bologna che intende rivalorizzare la zona universitaria. Inoltre, a movimentare il weekend ci sarà anche quest’anno la Art City White Night, la notte bianca dell’arte dove musei e palazzi rimarranno aperti fino a mezzanotte.

In fiera, invece, verrà ospitata la sezione di Simone Frangi “Nueva Vista”, dove artisti emergenti rappresenteranno il nuovo volto dell’arte contemporanea. Altra novità per il padiglione fieristico sarà la sezione di fotografia curata direttamente da Angela Vattese: nove gallerie che indagheranno se realmente esiste un confine che separa l’artista dai “fotografi dello smart phone”.

Per agevolare gli spostamenti saranno disponibili le Art City Map con tutte le indicazioni sulle varie esposizioni e la Art City Bus, la navetta che collegherà il polo fieristico al centro cittadino. I costi dei biglietti, che possono essere comprati online o all’ingresso di Arte Fiera, sono variabili ed è previsto uno sconto del 50% per i possessori della Card Musei Metropolitani di Bologna. L’ingresso è gratuito per i bambini con età inferiore agli 11 anni.

Per saperne di più, il programma completo degli eventi è sui siti web www.artcitybologna.it e www.artefiera.it.