La Jazz in’it Orchestra  suona domani alle 21.30 aprendo la rassegna di concerti jazz
La Jazz in’it Orchestra suona domani alle 21.30 aprendo la rassegna di concerti jazz

Bologna, 2 giugno 2018 - Ben 120 giorni al parco della Montagnola tra concerti, film, sport, cibo, declinati per adulti e bambini. Una svolta significativa per questa zona difficile della città che, nell’estate 2018, con la rassegna Montagnola 360, diventerà una delle destinazioni più amate: parola dell’assessore alla cultura Matteo Lepore e del Comune, che ha investito qui 80mila euro per la programmazione dell’area e che mette in atto una sorta di prova generale, per vedere poi, da settembre, come andare avanti. Perché, chiarisce Lepore: «Nei prossimi mesi non vorremmo fare passi indietro, solo in avanti».

Una delle frasi più sentite negli ultimi tempi a Bologna è «vogliamo che tornino le famiglie», perché questo è il pubblico di un certo tempo libero e di particolari aree ricche di verde nel centro città, ovvero quei parchi urbani che potrebbero diventare protagonisti di una nuova rigenerazione, dopo i mercati. 

E così, ecco un’attenzione particolare al coinvolgimento dei bambini, soprattutto attraverso le attività sportive marchiate del CSI-Comitato Provinciale di Bologna, che, entro il 15 giugno, farà spuntare nel parco, col sostegno di Confcommercio Ascom, un campetto da basket, una green beach e un campo di calcetto 3 contro 3, sia per i tornei sia per la fruizione libera di chi vive lo spazio. Sotto il marchio Benessere in movimento, vengono invece lanciati mercoledì salutisti, serate di basket e staffette con kart a pedali per bambine e bambini. In tandem con lo sport fa il suo ritorno il martedì e il venerdì, dal 12 giugno, la rassegna cinematografica A piedi nudi nel prato curata da #FreeMontagnola, che propone film per bambini e adulti e che inaugura con Veloce come il vento.

Un’idea molto innovativa per Bologna città dei mercatini, è poi il mercatino a misura di bambino, il venerdì dalle 18 alle 21, dove i più piccini rimettono in circolo giochi e oggetti (si partecipa scrivendo a comitato@freemontagnola.it).

È stato un successo della Montagnola negli anni passati e non può mancare la quarta edizione dei concerti jazz a cura di Piero Odorici, con 16 concerti fino all’8 agosto (chiusura con Blue Train Trio composto da Jimmy Villotti, Pippo Guarnera e Vince Valicelli), a partire da domani, quando firmerà la serata d’inaugurazione con la big band Jazz in’It Orchestra, guidata dal sassofonista Marco Ferri e composta – è la compagine stabile del festival Jazz in’It di Vignola – da alcuni dei migliori musicisti jazz italiani. I concerti hanno luogo nel food corner animato da Adesso Pasta Car Ristorante (tutti i giorni dalle 19, a parte il venerdì e sabato quando aprirà anche a pranzo) e dal club Binario 69 che, oltre ad aver stilato un’estate di concerti che completa quella di Odorici, ha realizzato un bistrò per aperitivi e stuzzicheria aperto dalle 12. Montagnola 360 è già in pista da ieri, con la gestione di Arci e Antoniano onlus (il prossimo 8 giugno concerto de Le Verdi Note dell’Antoniano) che dal 2010 camminano insieme e che in questa lunga estate può contare su una forte rete di collaborazioni e un nuovo appeal, dato anche da un progetto architettonico che «diventerà un'eredità importante per la Soprintendenza», chiosa l’assessore Lepore.

Il programma di giugno: