Bologna, 24 maggio 2018 - Una serata alla scoperta delle vie d’acqua della città per illuminare il tratto di canale visibile dalla finestrella di via Piella. Mercoledì 6 giugno, i Consorzi dei Canali di Reno e Savena in Bologna con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana, e con il contributo di EmilBanca, Confcommercio Ascom Bologna, Confesercenti e Galletti SpA, presentano la sesta edizione di Notte Blu (il programma), ma questa volta i proventi ricavati dalle iniziative verranno raccolti per sostenere il progetto “Il canale illuminato”.

L’obiettivo è la valorizzazione notturna del tratto di canale Reno compreso tra le vie de’ Malcontenti e Oberdan su cui affaccia la finestrella di via Piella, famosa meta turistica e simbolo del patrimonio storico-idraulico della città.

Il progetto di illuminazione sarà curato dall’architetto Giordana Arcesilai e permetterà di apprezzare lo scorcio anche durante la notte. «Un momento ludico spettacolare – come lo definisce Stefano Pezzoli, Presidente Consorzio degli Interessati nelle Acque e del Canale di Savena – utile per valorizzare e ricordare tanti posti che non hanno il riconoscimento che dovrebbero. La Chiusa di Casalecchio, per esempio, è la più antica fluviale di grandi dimensioni d’Europa e durante la NotteBlu verrà illuminata».

Il programma include circa 29 eventi che si volgeranno tra le 19 e le 23. «11 di questi saranno di natura itinerante – specifica Pezzoli - proprio per ricordare il movimento dell’acqua e saranno organizzati sia da noi che da diversi partner» Tra queste attività alcune saranno gratuite mentre ad altre si potrà partecipare con piccoli contributi che potrebbero andare dai 2 ai 40 euro sulla base della proposta.

NOTTEBLUGC_25569654_000600

«Si tratta di un momento di sintesi di tutte le attività che si fanno riguardo all’acqua a Bologna – precisa Antonio Cocchini di Ascom –. Un’ iniziativa che permette di concentrarsi non solo sulla ricerca della bellezza storica, ma anche di non abbandonare il tema della valorizzazione della città, della sua urbanistica. Bologna sta diventando un un polo turistico molto importante e va preservata e mantenuta».

Tra le tante proposte della serata sarà possibile partecipare alla passeggiata con cena a sorpresa ‘Acqua in Bocca’, organizzato dai Consorzi dei Canali di Reno e Savena con la collaborazione di ComunicaMente, che ti permetterà di scoprire i segreti dei canali e dei mestieri legati allo sfruttamento di questi. L’itinerario si articolerà in quattro tappe durante le quali si incontreranno insoliti personaggi pronti a svelare le storie, le curiosità e le tradizioni del Canale Reno.