Run 5.30 2016, la marea blu dà spettacolo a Bologna (Foto Schicchi)
Run 5.30 2016, la marea blu dà spettacolo a Bologna (Foto Schicchi)

Bologna, 8 giugno 2017  - Tutto è pronto per la Run 5.30, la corsa che scatterà venerdì 9 giugno, alle 5,30 da Piazza Maggiore e, dopo un percorso di poco superiore ai cinque chilometri, si chiuderà di nuovo in Piazza, a questo punto interamente colorata di rosso. Questo perché gli organizzatori - gli ideatori della prova sono Sergio Bezzanti e Sabrina Severi - di Ginger Ssd e Uisp Bologna hanno scelto il colore rosso per le magliette. E siccome il numero dei partecipanti non sarà inferiore alle settemila unità, è facile comprendere come sarà il colpo d’occhio.

La corsa, oltre al colore rosso, avrà anche qualcosa di verde perché grazie alla sensibilità del settore ambiente del Comune di Bologna, nella persona di Roberto Diolaiti (che spesso ha preso parte a questa kermesse nei panni di atleta), la manifestazione è stata inserita tra gli appuntamenti del calendario di iniziative legate al G7 Ambiente di Bologna.

Le Due Torri nel mirino di mezzo mondo, o forse di tutto il mondo, con una corsa che conserva davvero qualcosa di speciale e regala emozioni a quanti si svegliano all’alba per farla o, semplicemente, per farsi contagiare dall’allegria gioiosa di chi partecipa. Dai primi anni, alle prime centinaia di runner che si trovavano in Piazza del Baraccano, si è passati alle migliaia di persone che prima hanno preso possesso di Piazza Santo Stefano, poi hanno riservato lo stesso trattamento al Crescentone e a Piazza Maggiore.

Tanti personaggi al via, da Antonia Morelli, la prima in assoluto a iscriversi alla gara a Beatrice Malfatti, blogger, che ha creato una serie di eventi chiamati “Run Mama Run” in preparazione al 9 giugno. Da ricordare il lavoro svolto come responsabile tecnico della manifestazione di Marcello Ciurlo e il contributo prezioso dei ragazzi del Clan dell’Arco del gruppo scout San Lazzaro La Mura 2, che insieme ai volontari dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, sezione di Bologna “Chiarini”, e alla Protezione Civile, si occuperanno di mettere in sicurezza il percorso.

All’arrivo prevista la consegna di frutta di stagione, le ciliegie, per ritrovare subito le energie. Il percorso toccherà Piazza Maggiore, via Ugo Bassi, via Marconi, via Riva di Reno, via Galliera, via Manzoni, via De Corighi, via Volturno, via Marsala, vicolo Luretta, via Valdonica,  piazzetta Biagi, via dell’Inferno, via Canonica, via Zamboni, Piazza Verdi, via Petroni, Strada Maggiore, via Guerrazzi, via San Petronio Vecchio,  via Fondazza, via Santo Stefano, Piazza Santo Stefano, via de’ Pepoli, via Castiglione, via Farini, via D’Azeglio, Piazza Maggiore.