Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Manga Mania Bologna, alla Feltrinelli incontro per il festival del fumetto giapponese

La presentazione di ’Our not so Lonely Planet Travel Guide’ di Mone Sorai, con Claudia Calzuola, lavoro sulle tematiche Lgbt e queer

pierfrancesco pacoda
Cosa Fare
La cover del manga di Mone Sorai
La cover del manga di Mone Sorai

Bologna, 6 maggio 2022 - Ci sono gli eroi e i robot, la tecnologia e i sentimenti, al di là del genere sessuale. È un universo ancora tutto da esplorare in Italia quello dei fumetti giapponesi, i manga, protagonisti di Manga Mania , festival organizzato dalle Librerie Feltrinelli.

La rassegna fa tappa oggi a Bologna nella sede di piazza Ravegnana 1 (ore 18) in un incontro con Renato Franchi , responsabile marketing, e Claudia Calzuola , responsabile di collana di Star Comics , che presenteranno Our not so Lonely Planet Travel Guide di Mone Sorai .

Calzuola, lei dirige una collana di queer manga. È una produzione diffusa in Giappone?

"Spesso il termine manga viene identificato con avventure fiabesche o di fantascienza, in realtà si tratta di un linguaggio che racconta ogni aspetto dell’universo giovanile e le tematiche delle relazione sentimentali tra i ragazzi sono uno degli argomenti principali. Storie che gli autori dei fumetti affrontano al di là della differenza di genere. E il mondo queer è seguitissimo dai teenager, anche in Italia".

Chi compare in ‘ Our not so Lonely Planet Travel Guide ’?

"Il titolo è chiaramente ispirato alle famose guide turistiche Lonely Planet, perché i protagonisti dell’albo sono due ragazzi, Ashai e Mitsuki, che decidono di sposarsi, e prima del matrimonio partono per un lungo viaggio. E ogni storia è anche un pretesto per far conoscere meglio i luoghi che visitano, con un’attenzione per i posti frequentati dalle comunità Lgbt locali".

Come sono caratterizzate le identità dei due ragazzi?

"Sono complementari. Mitsuki è uno spirito libero, non ha mai fatto mistero del suo orientamento sessuale, mentre Asahi è più introverso e non ha annunciato in famiglia il suo matrimonio, ha detto che parte con un amico. Due tipologie che si ritrovano abitualmente nelle coppie, al di là delle scelte sessuali. Nei manga queer tutto è narrato con leggerezza e dolcezza".

L’albo che presenterete fa parte di una serie...

"Per adesso l’autore ha disegnato tre albi, pensati proprio come guide: si va dalla Thailandia e dall’India all’Italia".

I manga diventano velocemente oggetti da collezione?

"Succede sempre, specie per albi di particolare interesse e qualità come questo, richiestissimo: noi, oltre al semplice volume, realizziamo oggetti da collezione. In questo caso ci sarà un cofanetto da viaggio, con il manga con una copertina diversa, due cartoline con due scene del fumetto e una grande mappa del mondo da colorare".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?