Il ristorante “Adesso Pasta Car”, in via IV Novembre 12
Il ristorante “Adesso Pasta Car”, in via IV Novembre 12

Bologna, 16 novembre 2016 - Non è facile inventarsi qualcosa di gastronomicamente nuovo a Bologna di questi tempi. Eppure ‘Adesso Pasta Car’ in via IV Novembre 12 – sorto nel palazzo di quattro piani dove c’era la bottega storica Pasquini, di cui ha mantenuto l’insegna – con la sua proposta semplice e italianissima di pasta declinata in 19 ricette più o meno celebri, ha dimostrato che si può, perché un posto così non esisteva. E per di più, sapendo bene di dover trattare con un turismo sempre più presente all’ombra delle Due Torri e attorno a quel Crescentone che dai suoi spazi si scorge come una «maraviglia», ha progettato un menu che non disdegna un pizzico di eresia: i famigerati Spaghetti alla bolognese.

Già dal menù si coglie la vocazione internazionale: si può scegliere tra small, medium e large, scritto proprio in inglese, oltre che italiano, che corrispondono a 80, 130 e 300 grammi, con un costo medio dai 7 agli 11 fino ai 15 o 18 euro, eccezion fatta per alcuni piatti di pasta al pesce, che si propongono solo «one size». Dallo spaghetto pomodorino fresco e basilico, agli spaghetti alla carbonara, dai maccheroni cacio e pepe alle penne all’arrabbiata, è un viaggio nella nostra cultura gastronomica scandita dalla pasta-feticcio di Carla Latini e da altri fornitori doc come Selecta e cucinata dallo chef Matteo Tucci. E i turisti impazziranno.

Poi la ciliegina sulla torta: proprio gli Spaghetti alla bolognese, proposti con la ricetta del ragù depositata, perché, come spiega Francesco Mafaro, titolare del ‘ristorantino’ con Trilli Zambonelli e Matteo Tonelli, «non sono una nostra specialità ma sono un’opportunità», raccogliendo quindi il refrain che in questi giorni si libra su Bologna portato dal libro di Piero Valdiserra, per cui «non sarà vero ma è un brand che va sfruttato». All’amore per la pasta, poi (in menu anche quattro paste fresche come lasagne, gramigna, tagliatella e strichetti), si aggiunge quello per i motori ed ecco che grazie alla Car entra in scena, nella veste «wall design», l’esperienza iconografica in arrivo dal museo Alfa Romeo di Arese che riveste le pareti di immagine piene di fascino dei piloti, delle star e delle pubblicità (all’ultimo piano, la saletta privata con vista spettacolo sulla città, c’è un marchio Alfa Romeo gigante). E poi l’ultimo innovativo dettaglio: pasta a tutte le ore, dalle 11 a mezzanotte, 7 giorni su 7.