Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Trekking col treno 2022, gli itinerari a Bologna e dintorni

Il calendario comprende 38 percorsi nel territorio bolognese, programmati tra aprile e dicembre. Ecco tutte le date e gli orari

eva saldari
Cosa Fare
featured image
Tanti gli itinerari percorribili nei dintorni di Bologna

Bologna, 19 aprile 2022 - Gli appuntamenti con Trekking col Treno sono ormai storici. Si tratta della rassegna escursionistica promossa e coordinata dal Territorio Turistico Bologna-Modena insieme alla sezione bolognese del Club Alpino Italiano (Cai), alla sua 31esima edizione. 

Ponte del 25 aprile, dove andare in Emilia Romagna

Il calendario comprende 38 escursioni (di cui una tenutasi il 18 aprile scorso) lungo i sentieri più o meno conosciuti del territorio bolognese, da scoprire a piedi (o in bicicletta) e da raggiungere con il treno, in un’ottica di ecosostenibilità dei trasporti. Ecco tutti i luoghi e gli orari per chi vuole partecipare. 

Come partecipare

Così come nelle scorse edizioni, per contenere la diffusione del virus, le escursioni saranno a numero chiuso (massimo 25 partecipanti). È obbligatorio iscriversi sul sito internet di 'Trekking col treno' e lasciare i propri dati. 

In fase di iscrizione bisogna versare la quota di partecipazione, che anche per il 2022 è fissata a: 2 euro per i soci Cai, 5 euro per i non soci, e comprende spese organizzative, un contributo alla manutenzione dei sentieri e l'assicurazione per i non soci. La quota non include i trasporti, che devono essere acquistati autonomamente da ogni partecipante. L'iscrizione è attiva nei giorni lavorativi che precedono l'evento, salvo esaurimento posti. 

Le escursioni in programma

 

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Aprile

Sabato 23 aprile si andrà in bici lungo il Reno, percorrendo l'area naturalistica di Bisana. Ci si incontrerà alla Stazione Centrale di Bologna alle 8.10, muniti di pranzo al sacco e bici, dopodiché si partirà in bici da San Giorgio di Piano alle 9.15. Si percorrerà la ciclabile T3 a Castello d’Argile, poi l'argine fiume Reno a Pieve di Cento, l'area naturalistica di Bisana, Galliera e l'argine del canale Riolo, per poi rientrare a S. Pietro in Casale. Un percorso facile, con pochi dislivelli. Il rientro a Bologna è previsto per le 16.30. 

Lunedì 25 aprile, festa della Liberazione, verrà svolta la simbolica camminata a Monte Sole, un luogo che ha molto subìto la guerra. Il ritrovo è al piazzale est della Stazione di Bologna, alle 8.50 e si arriverà con il treno a Vado alle 9.45. Si passerà per San Mamante, per il Cimitero di Casaglia, per Monte Sole, per Sperticano, fino ad arrivare alla stazione di Pian di Venola. Il tragitto è di media difficoltà, con un dislivello di 550 metri circa. Si tornerà a Bologna alle 18.32. 

Maggio

Domenica 1 maggio, a Trekking col treno si festeggerà tra 'cedri, gessi e torri'. L'appuntamento è al Parco dei Cedri (con bus urbano linea 19), in via Cracovia 21, alle 19. Ci si dirigerà verso Ponticella, poi a Palestrina, a Rastignano, a Paleotto, a Forte Bandiera, a San Michele in Bosco e da lì si tornerà in centro a Bolognafino ad arrivare a via D'Azeglio e poi a piazza Maggiore. Il percorso è facile e dura circa 7 ore. 

Sabato 7 maggio si percorrerà un tratto del cammino 'Mater Dei'. Ci si incontrerà alla Stazione Centrale di Bologna (piazzale est) alle 8.50, per andare con il treno a Rastignano. Da lì, l'itinerario passerà per Carteria di Sesto, C. Prati del Comune, Ca' Beccaceci, Altare Mater Pacis in cima a Montecalvo, Montecalvo, per l'oratorio Madonna dei Boschi e Campiano. Si tratta di un tragitto facile o medio se c'è del fango. Il ritorno a Bologna è previsto per le 16.56. 

Sabato 14 maggio l'appuntamento è alle 8.10 alla Stazione di Bologna per dirigersi a San Giorgio di Piano. Lì si inizierà un percorso ad anello in una zona storicamente "ricca di riso": Bentivoglio, La Casazza, Colombarola, Ponte della morte, Casone del Partigiano, Oasi naturalistica La Rizza e Chiesina del Primodì. Un percorso facile con poco dislivello (20 metri circa). Si tornerà a Bologna alle 18.35. 

Domenica 22 maggio si percorrerà un sentiero dedicato al botanico Luca Ghini. Il punto di ritrovo è alla Stazione Centrale di Bologna alle 7.15, per andare a Casalfiumanese. Si passeggerà tra i calanchi di Croara e Ronco e si tornerà a Bologna alle 15.26. Il tragitto è di media difficoltà. 

Domenica 29 maggio si andrà "su e giù per i colli". Il ritrovo è al Piazzale di San Michele in Bosco, a Bologna, alle 8.30. Ci si dirigerà verso Forte Bandiera, Monte Paderno, si passerà per l'Eremo di Ronzano e Villa Ghigi per poi tornare a San Michele in Bosco alle 16.30.   

Giugno

Domenica 5 giugno è in programma la visita agli impianti Hera. L'appuntamento è alla Stazione Centrale di Bologna (piazzale est) alle 8.50. Il treno sarà diretto a Lama Panico, dove ci si incamminerà per Piccolo Paradiso, salita a Battedizzo, sella di Monte Mario, ponte Albano e dalla stazione di Sasso Marconi si tornerà a Bologna (ore 17.32). Il percorso è facile. 

Domenica 12 giugno si parte di buon mattino, alle 6.50 dalla Stazione Centrale di Bologna, per andare a Riola di Vergato. Il percorso attraverserà antichi borghi e grotte: Lagacci, Palazzo d'Affrico, Grotte di Soprasasso, Monzone e Riola vecchia. Un tragitto di difficoltà media. Ritorno a Bologna previsto per le 18.32. 

Domenica 19 giugno l'appuntamento è alla Stazione Centrale di Bologna alle 6.50, per andare a Porretta Terme. Inizierà da lì un percorso che arriverà a Monte Piella, passando per Le Croci, Castelluccio, Terzo, Vidizzone, monte Piella, Grossa, Bucalone e Borgata Varano. Il rientro è previsto per le 18.32. Difficoltà: media. 

Domenica 26 giugno si attraverseranno i borghi medievali del Reno. Partenza dalla Stazione Centrale di Bologna alle 7.25. Poi si passerà per Grizzana, Pian di Setta, Rio Farnedola, molino di Madria, Tavernola, Collina, sella di Montovolo, Vimignano e Riola di Vergato, in un percorso di difficoltà media. Si tornerà a Bologna alle 19.32. 

Luglio

Sabato 2 luglio si visiterà il paese dei proverbi lungo il Sentiero di Davide. Ci si incontrerà alle 7.45 alla Stazione Centrale di Bologna per prendere il treno per Molino del Pallone. L'itinerario comprende: Posola, Canal di Sasso, Lagacci (il paese dei proverbi), Frassignoni, Setteponti e Pracchia. Il ritorno a Bologna è programmato per le 19.32. La difficoltà del percorso è medio-alta. 

Domenica 10 luglio sarà all'insegna delle "Cronache epafaniche", il primo romanzo del cantautore di Francesco Guccini. Si partirà dalla Stazione di Bologna Centrale alle 9.04 e poi il percorso andrà alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato Guccini: Ponte della Venturina, Fondamento, Pian di Campo, Case Bettini, castello di Sambuca, Pavana e Fondamento. Un tragitto di difficoltà media. Si tornerà a Bologna alle 19.32. 

Domenica 17 luglio ci si tufferà nel viola della lavanda. La partenza è dalla Stazione Centrale di Bologna alle 6.50, per prendere il treno per Pioppe di Salvaro. L'itinerario comprende azienda Agr. Malfolle, monte Radicchio, coltivazione lavanda, Vedegheto, Vaglie di sotto, Cerralecchio di sotto, La Fornace, Montasico, La valle, La Croce, Serretti, Casigno di Venola, Calvane, Armarolo, Pian di Venola. Il livello di difficoltà è medio. Ritorno a Bologna alle 18.32. 

Sabato 23 luglio si attraverseranno valli e boschi. Si partirà dalla Stazione Centrale di Bologna alle 7.50. Da Ponte della Venturina ci si incamminerà per Borgo Capanne, Monte di Granaglione, Monte dei Prati, Rifugio Monte Cavallo, Sambucedro e Molino del Pallone. Si tratta di un percorso di media difficoltà. Ritorno a Bologna previsto per le 19.32. 

Sabato 30 luglio è alla scoperta della Villa antica o Medelana. L'appuntamento è alla Stazione Centrale di Bologna alle 7.45 per andare a Lama di Reno. Ci si avvierà verso  Lama di Reno, Monazzo, Ca'Nova, Medelana, Bottega-Pianelli, Fornace, Masareto, Torre di Iano, S. Pietro, Molino Nuovo, Ca' Mazzetti, Fontana, per poi tornare alla stazione di Sasso Marconi. Un tragitto facile. Il ritorno a Bologna è programmato per le 17.32. 

Agosto

Martedì 2 agosto, come di consueto, ci sarà la Camminata serale della Memoria, per non dimenticare la Strage di Bologna. Il punto di ritrovo è al parcheggio della scuola di Monte San Giovanni, alle 20.30. Si andrà verso Cicotta, La Guarda, Casetto Rossi, Paleotto, per poi tornare al punto di partenza alle 23. Il percorso è semplice e accessibile a tutti. 

Sabato 6 agosto si andra verso il Monte Catarelto, ricordando il treno Italicus. Si partirà alle 7.25 dalla Stazione Centrale di Bologna per andare a San Benedetto Val di Sambro.  Ci si dirigerà verso Molino D’Onofrio, Casoni, Monte Catarelto, Creda, Oratorio di S. Rocco e Collina per poi tornare a San Benedetto e prendere il treno per Bologna (arrivo previsto alle 17.50). Il percorso è facile. 

Domenica 21 agosto sarà alla scoperta del Lago di Suviana. Appuntamento alla Stazione Centrale di Bologna alle 6.50, per andare a Porretta Terme. L'itinerario comprende: Madonna del Ponte, Magarone, Poggio Barone, Lizzo, Lago di Suviana, Pavana, Madonna del Ponte. Si tornerà a Bologna da Porretta Terme alle 19.32. Difficoltà: facile. 

Domenica 28 agosto si ripercorreranno i luoghi della Seconda Guerra Mondiale, partendo da Grizzana Morandi. Ci si incontrerà alla Stazione Centrale di Bologna alle 8.50. Ci si incamminerè verso Veggio, Crocione di Monte Salvaro, Creda, Maccagnano, San Pietro e Pioppe di Salvaro si prenderà il treno per Bologna (arrivo previsto per le 18.32). Percorso di media difficoltà. 

Settembre

Domenica 4 settembre si andrà in avanscoperta ai mulini dell'Aneva e alla grotta di Labante. Ci si incontrerà alle 6.50 al piazzale ovest della Stazione Centrale di Bologna, per andare a Vergato. Si percorrerà la val d'Aneva, Quaderlina, Serretto, Finocchia, Riola di Labante, grotta di Labante, mulino di Corba, Castellaccio, Palazzo d'Affrico e a Riola di Vergato si prenderà il treno di ritorno. Arrivo a Bologna previsto per le 18.32. Il tragitto è di media difficoltà. 

Domenica 11 settembre si camminerà "dove governavano i Capitani della Montagna". La partenza è alle 6.50 dalla Stazione Centrale di Bologna. Da Porretta Terme si andrà verso Madonna del Ponte, Magarone, Poggio Barone, Cisola, Pianaccio Castel di Casio, Marzolara, Catomello, Rivabella, Savignano, Ponte e da Riola di Vergato si tornerà a Bologna (ore 17.32). Percorso facile. 

Sabato 17 settembre si andrà verso le terre di Giorgio Morandi. Ci si incontrerà alla Stazione di Bologna Centrale alle 7.50, per poi dirigersi alle Pioppe di Salvaro, La Villa, Monte Salvaro, Cà la Sete, Carviano e da Vergato prendere il treno di ritorno. L'arrivo a Bologna è in programma per le 18.32. Difficoltà: media. 

Domenica 18 settembre l'escursione sarà tra le valli del Sambro e del Setta attorno al castello di Montorio nel Comune di Monzuno. La partenza dalla Stazione Centrale di Bologna è in programma per le 8.55. Da San Benedetto Val di Sambro si percorreranno le valli passando per  Croce delle Vie, Monte Bruciato, Monteacuto Vallese, Poggio di Suvizzano, Pieve di Montorio, Montorio, Ponte Locatello e dalla Stazione di Grizzana Morandi si tornerà a Bologna alle 18.48. Si tratta di un percorso facile. 

Domenica 25 settembre si passeggerà nel "silenzio di Bel Poggio". Si partirà alle 6.50 dal piazzale est della Stazione Centrale di Bologna. Una volta raggiunta Riola, si passerà per La Scola, Sterpi, Bel Poggio di Burzanella, Lagaro, Cà D’Onofrio e San Benedetto Val di Sambro. Un tragitto di media difficoltà. Il ritorno a Bologna è programmato per le 18.27. In alternativa, si potrà fare trekking tra le colline di Varignana (un percorso più facile), vicino a Castel San Pietro Terme. Per questa seconda opzione l'appuntamento è all'Autostazione di Bologna alle 8.15. Il percorso comprende: via Ercolana (Castel San Pietro Terme), via Conventino, via Malvezza, Casalecchio dei Conti, via Gaianetta, calanchi di Varignana, via Cà Masino, Varignana, via S.Giorgio, il torrente Quaderna e Osteria Grande. Il ritorno a Bologna è previsto per le 18.05. 

Ottobre

Domenica 2 ottobre si percorrerà il "sentiero degli Sfollati". Il ritrovo è alla Stazione Centrale di Bologna alle 8.45 per raggiungere Marzabotto. L'itinerario comprende monte Davigo, lago di Montasico, La valle, La Croce, Serretti, Casigno di Venola, Armarolo e Pian di Venola. L'arrivo a Bologna è previsto per le 18.32. Il percorso è di media difficoltà. 

Domenica 9 ottobre sarà alla scoperta dell'Orsigna, una frazione di Pistoia. Partenza dalla Stazione Centrale di Bologna alle 7.50, per poi andare a Pracchia Setteponti. Si passerà da Vizzero, Case Sandrella, Albero con gli occhi, Orsigna, Mulino di Giamba per poi tornare a Pracchia: un percorso di media difficoltà. Il ritorno a Bologna sarà alle 19.32. 

Domenica 16 ottobre si partirà dalla Stazione Centrale di Bologna alle 8.45 per andare a Pianoro. Si camminerà passando per il villaggio Baldiserra, Brento, Braine e Vado stazione per tornare a Bologna: arrivo previsto per le 19.18. Il percorso è mediamente difficile. 

Sabato 22 ottobre si scoprirà una città sepolta. L'appuntamento è all'Autostazione di Bologna alle 8, per arrivare alla località Maggio (Ozzano dell'Emilia). Da San Pietro di Ozzano si andrà a visitare l'azienda agricola Dulcamara, poi l'agriturismo La Palazzina, Ciagnano e Castel de' Britti: un percorso facile. Si tornerà a Bologna alle 19.05. 

Domenica 30 ottobre "andè bän int al canèl!", vai a fare il bagno nel canale. Ci si ritroverà alla Stazione Centrale di Bologna alle 8.45 per un tout tutto bolognese che comprenderà Castel Maggiore, S. Pierino, Castello, Corticella, la nuova sede Cai Bo, Ponte della Bionda, Battiferro, Parco di Villa Angeletti, Bova, Bologna via Bovi Campeggi. Un percorso facile. 

Novembre

Domenica 6 novembre si partirà dalla Stazione Centrale di Bologna alle 8.30. Si passerà per Villanova, Castenaso, Idice, Castel dei Britti, Settefonti, Mercatale e poi da Villanova si tornerà a Bologna alle 18.15. Il percorso è facile. Lo stesso giorno si potrà andare a Savignano sul Panaro partendo dalla Stazione Centrale di Bologna alle 9. Il percorso comprende anche Borgo Antico, Quaglia, Paradiso, Montebudello e Motta. Il ritorno a Bologna è previsto per le 17.47. Anche questo è un tragitto facile. 

Domenica 13 novembre si andrà verso il Monte Santa Barbara. Partendo alle 8.45 dalla Stazione Centrale di Bologna (piazzale ovest) si andrà a Marzabotto. Il tragitto ad anello sarà il seguente: Il Casino (passerella), Ronzano di sotto, via della lana e della seta, Monte S.ta Barbara, Collina dei mandorli, La Riva-Canovella, poi di nuovo Il Casino e Marzabotto. Ritorno a Bologna programmato per le 17.32. Il percorso è considerato facile. 

Domenica 20 novembre si parte dal parcheggio della Stazione Garibaldi di Casalecchio di Reno alle 9.15 (ritrovo alle 9). Si andrà verso Ceretolo, via Rosa, via Marescalchi,Tizzano vecchia, il Monte, Monte Capra, Cavaro, Gessi, percorso lungo Lavin, Zola Predosa stazione. Il ritorno a Casalecchio sarà alle 17.34, a Bologna alle 17.47. Difficoltà: facile. 

Domenica 27 novembre la partenza è alle 8.50 dalla Stazione Centrale di Bologna. Da Rastignano stazione si andrà a Campiano, Madonna dei Boschi, Dolina della Spipola, La Palazza, Ponticella, Ospedale Bellaria, Cimitero Polacco, San Lazzaro Parco dei Cedri. Il ritorno a Bologna è previsto per le 16. Il percorso è facile, ma diventa di media difficoltà in presenza di fango. 

Dicembre

Domenica 4 dicembre ci sarà il 'Treno Trekking per Telethon': una passeggiata "in giro per i colli bolognesi". Niente treni. Il punto di ritrono è a Villa Spada (Bologna) per dirigersi verso Casaglia, Parco Cavaioni, Fienile Fluo, Parco del Paleotto, Lungosavena, Bologna San Ruffillo: un percorso facile in assenza di fango. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?