Quotidiano Nazionale logo
20 gen 2022

Un viaggio visivo dentro la vita di Pasolini

Le iniziative della Cineteca per celebrarne il centenario della nascita: dalla mostra alle nuove pubblicazioni, fino alla retrospettiva integrale

benedetta cucci
Cosa Fare

di Benedetta Cucci Una mostra, un convegno, due pubblicazioni, una retrospettiva integrale e la distribuzione in tutta Italia di una selezione dei suoi film. Ecco come la Cineteca si prepara a ricordare Pier Paolo Pasolini nel centenario della sua nascita che avvenne a Bologna, in via Borgonuovo, il 5 marzo 1922. E non sarà una celebrazione dalle tematiche troppo dilatate, perché quello che si prefigge il programma è proprio di raccontare la traccia che Bologna ha lasciato nella formazione di una delle anime più sensibili del nostro Novecento, ripercorrendo gli anni del liceo e dell’università, con un maestro come Roberto Longhi che ne plasmò lo sguardo e lo instradò verso una passione, quella per l’arte figurativa, che lo accompagnerà lungo tutto il suo poliedrico percorso creativo. Folgorazioni figurative, questo è quindi il titolo della mostra che si inaugurerà il 1° marzo nei nuovi spazi espositivi del Sottopasso di piazza Re Enzo, capitolo centrale, ma non unico, di un ritorno a Pasolini che si compone di due pubblicazioni, Pasolini e Bologna e Pier Paolo Pasolini. L’ispirazione, a dire il vero una reale folgorazione, che lo portò a diventare Pasolini, avvenne proprio all’ombra delle Due Torri e il percorso espositivo la scandaglierà secondo un ordine cronologico, dall’esordio, nel 1961, con Accattone, all’ultimo Salò o le 120 giornate di Sodoma, uscito postumo a poche settimane dall’omicidio di PPP, avvenuto il 2 novembre 1975. "La mostra – ricordano i curatori Marco Antonio Bazzocchi, Roberto Chiesi e Gian Luca Farinelli – sarà un itinerario figurativo all’interno dell’immaginario di Pier Paolo Pasolini, dove ogni sezione corrisponderà a uno snodo fondamentale del suo percorso artistico e formativo, dall’insegnamento di Longhi alla pittura friulana, dalla scoperta di Roma e del cinema all’amore per le culture arcaiche, alla condanna della massificazione consumistica". E proseguono: "Il filo conduttore del percorso sarà dato dai ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?