Capodanno a Bologna 2023, in piazza Maggiore torna il rogo del Vecchione: il programma

Il fantoccio "Vecchio come una torre" verrà arso allo scoccare della mezzanotte. Spettacolo fra musica e grandi ospiti

Il modello del vecchione che verrà bruciato in piazza il 31 dicembre

Il modello del vecchione che verrà bruciato in piazza il 31 dicembre

Bologna, 20 dicembre 2022 - Dopo due anni di assenza forzata causa pandemia, torna il tradizionale rito del rogo del Vecchione in Piazza Maggiore la notte di Capodanno. Il 31 dicembre a partire dalle 22 inizia la festa dell'ultimo dell'anno sul Crescentone con il tradizionale rogo del Vecchione, accompagnati da Udendo (discorso per sola voce sospesa a sorpresa) di Alessandro Bergonzoni in un progetto artistico inedito appositamente composto, che si alternerà alla musica di Laura Gramuglia e PopPen djs in consolle.

Approfondisci:

Bologna, tavola di Natale perfetta: i consigli per uno stile 'nature'

Bologna, tavola di Natale perfetta: i consigli per uno stile 'nature'

All'attesissima festa potranno accedere diecimila persone che potranno assistere al rogo di mezzanotte del Vecchione d’artista ‘Vecchio come una torre’ del collettivo Parasite 2.0, che pur essendo risultato vincitore della call pubblica indetta dal Comune nel 2021, lo scorso anno non è stato arso nel tradizionale rogo propiziatorio, date le misure di contenimento da Covid. Il grande fantoccio che campeggerà al centro della Piazza quest’anno si presenta come una scenografia teatrale che fa eco al contesto urbano di Piazza Maggiore e rappresenta in un unico manufatto due vere e proprie icone bolognesi: il Vecchione e la torre.

Approfondisci:

Zecchino d'Oro 2022, date e canzoni in gara

Zecchino d'Oro 2022, date e canzoni in gara
Il modellino in scala del vecchione
Il modellino in scala del vecchione

Capodanno in piazza Maggiore: il programma

A partire dalle 22, la festa inizierà con la musica di Laura Gramuglia e il suo Rocket Girl on Vinyl, una programmazione musicale tutta al femminile con musica composta, suonata e prodotta da sole donne a cui seguiranno le dirompenti e divertenti PopPen djs Brunella di Montalcino & Marina di Ravenna con una selezione musicale che copre tutto l'immaginario pop degli ultimi 50 anni. Chi non riuscirà a entrare in Piazza Maggiore potrà comunque divertirsi e ascoltare la musica proposta grazie a un’amplificazione che estenderà il suono all’area immediatamente esterna alla piazza, all’incrocio tra via Rizzoli, via Ugo Bassi e via Indipendenza.

Da quest'anno, inoltre, il Comune inaugura l'iniziativa "I discorsi d’artista di Capodanno" con la collaborazione di Alessandro Bergonzoni. La voce del poliedrico artista bolognese si diffonderà in Piazza Maggiore, per un momento di riflessione sull’anno trascorso e sul futuro. Il suo messaggio sarà poi disponibile, a partire dalle 23, sul sito del Comune per far sentire la vicinanza della città anche a chi non potrà recarsi in piazza.