Aggredito sotto casa in via Petroni a Bologna: “Mi ha preso a schiaffi mentre gli altri ridevano”

Il racconto del professore Pietro Maria Alemagna, che fa parte del comitato di cittadini che vivono nella zona universitaria e che era insieme alla moglie: “Avevano tra i 18 e i 20 anni, seduti sui gradini dell’ingresso”

Il professor Pietro Maria Alemagna

Il professor Pietro Maria Alemagna

Bologna, 12 novembre 2023 – Ancora un episodio di malamovida a Bologna. Il fatto è accaduto in via Petroni, in centro, nella zona universitaria. Una strada da tempo al centro del dibattito cittadino. L’architetto Pietro Maria Alemagna è stato aggredito e schiaffeggiato sotto casa da alcuni ragazzi.

“Erano ragazzi tra i 18 e i 20 anni, circa una decina – racconta Alemagna -. I tre con cui ho avuto a che fare erano sicuramente italiani, gli altri non so. Erano seduti sui gradini dell’ingresso di casa mia, in via Petroni, e quando ho chiesto loro di alzarsi per fare entrare me e mia moglie, prima mi hanno ignorato, poi uno di loro ha iniziato a insultarmi e a bestemmiare. Quando gli ho fatto presente che non c’era bisogno di reagire così, mi ha aggredito”.

Il ragazzo ha prima insultato il professore, poi, quando quest’ultimo nella concitazione del momento ha rovesciato con un piede alcuni bicchieri di alcolici poggiati per terra sotto al portico, “mi ha preso a schiaffi”, spiega Alemagna. A quel punto la moglie, terrorizzata, l’ha trascinato dentro all’androne del loro palazzo e i ragazzi di sono allontanati. “La cosa che più mi è dispiaciuta è che mentre quel ragazzo mi aggrediva, gli altri ridevano. Un’indifferenza che ferisce”. Il professore anticipa che farà denuncia contro ignoti.

“Aggredito perché ha la pretesa di accedere al proprio appartamento”, ha denunciato Giuseppe Sisti, che con l'architetto Alemagna fa parte del comitato di cittadini che vivono nella zona universitaria.

Ad Alemagna arriva la solidarietà dal deputato Pd Andrea De Maria: "Ho telefonato a Pietro Maria Alemagna per manifestargli tutta la mia solidarietà per l'aggressione che ha subito ieri sera, proprio sotto casa. Auspico che chi se ne è reso responsabile venga individuato e perseguito. Si conferma quanto sia importante garantire sicurezza dei cittadini e contrasto alle situazioni di degrado in quei contesti urbani in cui si verificano episodi inaccettabili come questo”.