Aggressione in via Stalingrado, a Bologna (foto d'archivio Newpress)
Aggressione in via Stalingrado, a Bologna (foto d'archivio Newpress)

Bologna, 6 dicembre 2018 - Quella che inizialmente era sembrata una rapina, si è scoperto poi essere un'aggressione per gelosia. L'altro ieri intorno alle 19 in via Stalingrado, al Dopolavoro Ferroviario una donna di 42 anni, originaria della Puglia, era nel parcheggio con il fidanzato, un 35enne bolognese, quando l'ex inquilino e compagno di lei ha improvvisamente aperto la portiera e ha aggredito la coppia con pugni e spintoni.

Sul posto è intervenuta la polizia. La donna ha riconosciuto subito l'ex fidanzato, un 39enne nato a Roma e cittadino eritreo, che è scappato in sella a uno scooter. Agli agenti ha raccontato anche che lui le avrebbe rubato le chiavi dell'auto, sparite durante l'aggressione.

Il 39enne è stato poi individuato e denunciato, i due fidanzati sono andati in ospedale per le medicazioni: per lei sette giorni di prognosi, cinque per lui.