Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Aiuti alle imprese della collina Il Gal investe 860mila euro

Il presidente Rabboni: "Giusto sostenere chi investe per riqualificare"

In arrivo più di 860mila euro a favore delle imprese extra-agricole della collina e della montagna bolognese. Una bella somma messa a bando dal Gal Appennino bolognese che ha sede a Sasso Marconi. "Si tratta di contributi in conto capitale – rivela Tiberio Rabboni (nella foto), presidente del Gal – per quelle imprese che stanno sulle nostre colline e che vogliono ristrutturare la sede in cui operano, acquistare macchinari e attrezzature funzionali, realizzare impianti per la lavorazione dei prodotti, acquistare autoveicoli o programmi informatici, allestire campagne di promozione e comunicazione. Lo scopo è quello di favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese, nonché promuovere l’occupazione. Ci aspettiamo di finanziare almeno 30 progetti. Chi investe per rinnovare e qualificare la propria attività dimostra di credere nelle potenzialità del proprio territorio". Il bando è aperto a tutte le imprese individuali, le società, i liberi professionisti e tutte le micro imprese. Ogni progetto potrà essere finanziato per una somma che sta tra i 10mila e i 50mila euro. Il 60 per cento dei contributi andrà ad aziende con titolari sotto i 41 anni e che si trovino in zone svantaggiate. Il restante 40 per cento andrà alle imprese che stanno a Zola e Valsamoggia, San Lazzaro e Ozzano.

n. m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?