Via ai test sierologici gratuiti anche per i dipendenti del Gruppo aeroporto Guglielmo Marconi, per individuare l’eventuale presenza di anticorpi contro il Coronavirus Sars-Cov-2. Si partirà lunedì prossimo, 27 luglio, con circa cento dipendenti impegnati nelle aree security e operativa, per poi estendere progressivamente...

Via ai test sierologici gratuiti anche per i dipendenti del Gruppo aeroporto Guglielmo Marconi, per individuare l’eventuale presenza di anticorpi contro il Coronavirus Sars-Cov-2.

Si partirà lunedì prossimo, 27 luglio, con circa cento dipendenti impegnati nelle aree security e operativa, per poi estendere progressivamente nei mesi successivi il test a tutto il personale. L’adesione alla campagna di screening è gratuita e su base volontaria per i circa 500 dipendenti del Gruppo, che potranno prenotare l’appuntamento per l’esecuzione del test. Il costo degli esami, che saranno effettuati nell’ambulatorio dell’aeroporto e potranno essere ripetuti ogni due mesi, sarà totalmente a carico della società che gestisce il Marconi.

Il test sarà eseguito tramite prelievo venoso a opera di un centro medico abilitato dalla Regione con il coordinamento del medico competente dell’aeroporto, e permetterà di determinare la presenza nel sangue degli anticorpi (Igg+Igm) in grado di riconoscere la proteina del coronavirus Sars-Cov-2.

In caso di risultato del test positivo, in assenza di pregressa infezione o malattia con verifica di guarigione clinica e virologica, il dipendente sarà sottoposto al tampone naso-faringeo, a carico dell’azienda tramite il centro medico selezionato, e sarà tenuto cautelativamente a casa dal lavoro in attesa dell’esito dello stesso. "Questa – sottolinea il Gruppo – è una delle numerose iniziative messe in campo dall’Aeroporto per tutelare la salute dei propri dipendenti, dei lavoratori delle altre società e dei passeggeri; permetterà anche di sostenere l’attività di screening regionale sulla diffusione del Coronavirus".