Bologna, 22 agosto 2017 - Si arricchisce di nuovi particolari il falso allarme bomba che ha tenuto ieri sera, dalle 21,30 a oltre le 23, con il fiato sospeso la stazione e ha causato molti ritardi a causa della chiusura precauzionale ma contemporanea di 7 binari (FOTO). 

Era infatti stato segnalato un involucro sospetto, che dopo essere stato aperto dalle forze dell'ordine si è scoperto contenere due taniche di diluente per sanificazione. Il pacco era su un vagone di un treno Regionale. Immediato l'intervento di Polizia di Stato e vigili del fuoco, per accertare che non ci fosse nulla di pericoloso. Il pacco 'sospetto' è stato notato da alcuni passeggeri su una carrozza del regionale Milano-Ravenna, arrivato al binario 4.

Quello che ha scatenato l'allerta rossa, è stato il racconto di un passeggero del regionale è stato anche il fatto che il pacco sembrerebbe essere stato lasciato deliberatamente sul treno. Una viaggiatrice a bordo, infatti, ha infatti avvisato il capotreno dopo aver notato un uomo, descritto come straniero di colore, salire sul treno in sosta e depositare il pacco sulla cappelliera, per poi scendere.

Avvisato il personale delle Ferrovie, il treno è stato evacuato e l'area transennata, poi sono intervenuti artificieri, unità cinofile, Digos e polizia Scientifica, oltre a Polfer e Vigili del Fuoco. A scopo precauzionale l'intera parte centrale della stazione è stata chiusa al pubblico, con il blocco dei binari dall'1 al 7 e treni 'scudo' sul primo e l'ultimo.

I contenitori sono stati sequestrati per ulteriori analisi e accertamenti. Oltre al regionale Milano-Ravenna, i cui passeggeri sono stati spostati su un treno sostitutivo arrivato a destinazione con un'ora di ritardo, altri 13 convogli (4 Frecce, 4 Intercity e 5 Regionali) hanno avuto ritardi medi di circa 20 minuti.