Andamento del mercato immobiliare e dei mutui in Italia, calo delle compravendite, ma proroga agevolazioni per giovani

Dai dati rilevati dal Consiglio Nazionale del Notariato emerge un calo delle compravendite immobiliari in Italia, ma con variazioni positive a Bologna. Una proroga della garanzia statale sui mutui prima casa potrebbe consentire una ripresa del finanziamento.

In questi giorni ha circolato la notizia in merito all’andamento del mercato immobiliare e dei mutui in Italia nel primo bimestre 2023 sulla base dei dati rilevati dal Consiglio Nazionale del Notariato. Da tali dati è emerso in particolare un notevole calo delle compravendite, anche se molto diversificato sul territorio nazionale; infatti, sebbene a livello nazionale il calo si è rivelato superiore al 2,7%, a Bologna sono stati evidenziati, nel medesimo primo bimestre 2023, taluni valori in controtendenza rilevandosi variazioni positive di un 2,88% rispetto al primo bimestre del 2022. Tralasciando l’analisi compiuta del dato, si può comunque affermare che l’utilizzo del risparmio familiare può aver consentito in generale una migliore performance degli acquisti immobiliari.

Tuttavia nello stesso periodo dell’anno, sul versante dei mutui, è stato registrato un calo medio nazionale del 23,56% attestato a Bologna a circa il 22,91% in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Sempre dall’analisi di tale dato è emerso inoltre che la fascia d’età che ha subito la maggiore diminuzione, fino ad arrivare a Bologna al 30,30%, è quella relativa ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Una norma contenuta nel Decreto sugli enti pubblici introdotta durante l’esame alla Camera, e ora all’esame della Commissione Affari Costituzionali del Senato, prevede la proroga a fine settembre 2023 per la garanzia statale dell’80% dei mutui contratti tra l’altro da soggetti under 36, cioè da giovani che non hanno compiuto e non compiranno 36 anni nell’anno in cui sottoscrivono il contratto di mutuo. Il fondo garanzia dei mutui prima casa introdotto nel 2021 consente la garanzia massima dell’80% sulla quota capitale concessa a mutuo per le giovani coppie e le persone under 36. È auspicabile che tale proroga, anche se breve, possa consentire una ripresa del finanziamento dell’acquisto immobiliare.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina Facebook ‘Notai dell’Emilia-Romagna’. I Notai del Distretto sono disponibili per consulenza presso

i propri studi