In Emilia Romagna la scuola inizia il 16 settembre (foto Pasquali)
In Emilia Romagna la scuola inizia il 16 settembre (foto Pasquali)

Bologna, 20 agosto 2019 - Anno scolastico 2019-2020 al via lunedì 16 e tutti in classe fino a sabato 6 giugno. Questo per materne, elementari, medie e superiori statali perché per i nidi e le materne comunali, la prima campanella suonerà, rispettivamente il 9 settembre e il 4 settembre.

Nidi e materne comunali

Doppia data di inizio per i 49 nidi (più 9 spazi bambino con frequenza bisettimanale) e le 67 materne (più 9 a gestione indiretta). Gli asili cominceranno il 9; le materne il 4 settembre. A eccezione delle scuole dell’infanzia Pezzoli e Roselle, al Savena, che inizieranno l’attività il 9 settembre, trattandosi di servizi nei quali sono in corso sperimentazioni 0-6 con allineamento quindi alla data dei nidi.

Quanto ai  posti, i nidi accoglieranno 2.903 bimbetti con meno di tre anni, mentre nei nidi privati convenzionati a tariffa calmierata sono disponibili 538 posti. Alla materna, a settembre arriveranno 4.966 bambini fra i tre e i cinque anni; in quelle comunali a gestione indiretta 357, mentre i posti in materne private convenzionate vi sono 60 posti disponibili.

Scuole statali

Mentre via Castagnoli, sia il livello provinciale sia quello regionale, sono al lavoro per immissioni in ruolo di docenti, ata (personale tecnico ammnistrativo) e presidi, oltre all’autorizzazione delle classi e alla definizione dei posti da assegnare a supplenza, per ora l’unico punto fermo è il calendario fissato dalla Regione.

Il tutti in classe scatta, appunto, lunedì 16 settembre e si protrarrà fino al 6 giugno. Le 112 istituzioni scolastiche possono adattare il calendario scolastico nel rispetto delle date di inizio e di termine delle lezioni, nonché delle festività di rilevanza nazionale. In genere si tratta di cinque giorni che le scuole impiegano in occasione di ponti o sospendendo l’attività didattica.

Oltre alle domeniche, nell’anno scolastico 2019/2020 si conteggiano dieci festività nazionali che salgono a undici poiché San Petronio cade venerdì 4 ottobre. Eccole: 1 novembre, 8 dicembre, Natale, Santo Stefano, Capodanno, Epifania, Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, festa del patrono.

Le lezioni sospese anche per la commemorazione dei defunti (2 novembre).

Le vacanze di Natale andranno dal 24 al 31 dicembre e dal 2 al 5 gennaio, mentre quelle pasquali andranno dai tre giorni precedenti la domenica di Pasqua al martedì immediatamente successivo al Lunedì dell’Angelo. Cadendo Pasqua il 12 aprile, i libri resteranno chiusi dal 9 al 14 aprile.

Esame di maturità 2020

Per i maturandi 2019-2020, il Miur ha già fissato la data di inizio dell’Esame di Stato: 17 giugno alle 8,30. In quel giorno, dizionario alla mano, si terrà la prova di italiano seguita il 18 giugno dalla prova di indirizzo che da quest’anno è doppia (matematica e fisica per lo scientifico; latino-greco per il classico). 
Per i colleghi più piccoli ovvero le terze medie, l’esame, spiega il Miur,  si svolgerà, invece, nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2020, secondo i calendari definiti dalle commissioni d’esame insediate nelle singole istituzioni scolastiche statali e paritarie.