Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
31 mag 2022

"Attacco sessista dal primo cittadino"

La consigliera Ilaria Prencipe: "Il sindaco mi ha apostrofato dicendo che mi avrebbe parlato di ’economia domestica’"

31 mag 2022

Attacchi definiti sessisti durante l’ultimo consiglio comunale di Molinella da parte del sindaco. A denunciare il fatto la consigliere Ilaria Prencipe, ex Lega e neo capogruppo FI. Ecco l’episodio. "Vi è stato un pacato botta e risposta sul tema che trattava il buco economico creato dalla società Molinella futura, che porterà alla svendita di immobili appartenenti al Comune per tentare di sanare parte del debito – racconta Ilaria Prencipe –. Dopo spiegazioni empiriche da parte del sindaco questo, stizzito, si è rivolto a me con le testuali parole: ‘Mi rivolgo alla consigliera, ops capogruppo Prencipe parlando in termini di economia domestica’. Ora non posso che rappresentare la mia totale amarezza e sdegno per quanto accaduto che non deve passare in silenzio ed inosservato. Quanto accaduto è una forma di discriminazione sessista inaccettabile. Si definiscono progressisti per l’uguaglianza dei generi, fanno mega spot per la terminologia e poi si permettono di utilizzare una terminologia sessista cercando, in maniera sottile, di far passare per incompetente e banale chi per trasparenza mette a nudo la verità".

"Il primo cittadino – insiste la capogruppo – ha dimostrato ancora una volta, con la sua supponenza, di non conoscere la parola rispetto". A replicare, senza peli sulla lingua, il sindaco Dario Mantovani: "Come al solito Prencipe, non riuscendo a sostenere una discussione sul merito dei punti in discussione, cerca di sviare il dibattito su altro, viaggiando con la fantasia, peraltro facendo lei stessa dichiarazioni offensive. Ovviamente nessuna dichiarazione sessista da parte mia: i verbali del consiglio comunale sono a disposizione di chiunque voglia approfondire. Ho fatto un parallelo tra bilancio pubblico e bilancio famigliare, per spiegare come avere un debito non vuol dire né avere un ’buco’ né ’fallire’, quando si hanno le risorse patrimoniali o immobiliari per ripianarlo. La necessità di semplificare nasce poi dall’esigenza di far comprendere meglio ai consiglieri sprovvisti di nozioni sul bilancio pubblico, come Prencipe stessa, alcune informazioni basilari che non riescono evidentemente a cogliere leggendo le relazioni e i pareri dei tecnici. Se proprio dovessimo parlare d’altro, Prencipe e Matteucci dovrebbero spiegarci meglio il loro passaggio dalla Lega al gruppo misto".

Zoe Pederzini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?