Bologna, 23 novembre 2020 - Un ripetitore telefonico è stato dato alle fiamme al parco della Resistenza di San Lazzaro. Sull’attentato (video), di matrice anarchica, stanno lavorando i carabinieri, allertati questa notte alle 5 dai vigili del fuoco, intervenuti per spegnere il rogo. A terra, sull’asfalto, una scritta per rivendicare l’azione: "No al controllo no alla sorveglianza pandemia = capitalismo" (foto). 

Sul gesto cui indagano i militari della compagnia di San Lazzaro e i colleghi del Nucleo Informativo dell’Arma: l'incendio è stato appicato a poca distanza dalla Furla e ha completamente distrutto la struttura. Il rogo è stato spento dai vigili del fuoco accorsi anche con l'autoscala. 

La notte del 17 dicembre del 2018, un attentato simile venne messo a segno conmtro i ripetitori della Rai a Monte Donato a Bologna.

false