Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 mag 2022

Auto usate per i furti, denunciato prestanome

Almeno dieci i veicoli risultati di proprietà del pregiudicato 58enne. L’uomo, smascherato dopo un colpo, è stato anche segnalato al Pra

3 mag 2022
zoe pederzini
Cronaca
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico
L’indagine è stata condotta dai carabinieri che hanno denunciato l’uomo per falso ideologico

di Zoe Pederzini

Faceva da prestanome per l’intestazione di veicoli che venivano, poi, utilizzati da conoscenti per commettere furti e reati di vario genere. Un 58enne italiano, con innumerevoli precedenti di polizia per spaccio e reati contro il patrimonio, è stato denunciato dai carabinieri della Tenenza di Medicina per falso ideologico e poi segnalato al Pra (Pubblico registro automobilistico). Tutto è iniziato qualche mese fa quando i carabinieri di Medicina sono stati contattati dai colleghi modenesi di San Cesario sul Panaro. Qui, infatti, alcuni malviventi avevano rubato in un’azienda per, poi, scappare a bordo di un furgone, risultato intestato proprio al 58enne. A quel punto i militari locali hanno convocato l’uomo che si è giustificato, in un primo momento, dicendo che non ne sapeva nulla perché lui lavorava nel settore della compravendita di auto e che non poteva sapere per cosa venivano usate le auto che vendeva. Dopo il colloquio con l’uomo, però, i carabinieri hanno fatto indagini più approfondite: il 58enne, infatti, oltre ad essere ben noto in paese per innumerevoli reati già commessi non percepiva alcun reddito.

Dai controlli fatti dai militari è, infatti, risultato che l’uomo, in un mese, si era intestato ben otto veicoli. A questo punto, grazie ad un accurato e puntiglioso controllo nelle banche dati, i carabinieri di Medicina si sono accorti che il 58enne non comprava nè rivendeva le auto, ma che se le faceva solo intestare percependo una percentuale su ogni veicolo. Si è scoperto, inoltre, che quasi tutti questi veicoli erano in realtà in uso a nomadi, amici o conoscenti del 58enne, e che i mezzi in questione venivano usati per lo più per commettere reati o furti in varie zone del paese. A questo punto i carabinieri locali hanno riconvocato l’uomo, che tra l’altro aveva dato l’indirizzo falso di un’abitazione di un parente a Medicina dove non viveva più da anni, e lo hanno denunciato per falso ideologico. Contestualmente il 58enne è stato segnalato al Pra di modo che non possa più intestarsi alcun tipo di veicolo. Ora i carabinieri di Medicina attendono che il Tribunale proceda all’approvazione della confisca di tutti gli otto mezzi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?