Adeguamento dei biglietti del bus in arrivo
Adeguamento dei biglietti del bus in arrivo

Bologna, 7 luglio 2019 - Dal primo agosto aumentano i biglietti dell'autobus a Bologna, Un adeguamento tariffario che si allinea all'inlfazione che pesa 20 centesimi sulla corsa singola che passa da 1 euro e 30 centesimi a 1,50. Il citypass urbano cresce dagli attuali 12 euro fino ad arrivare a 14 euro. Il biglietto acquistato a bordo passa da 1,50 euro a 2 euro. Sono esclusi dagli aumenti - annunciati dal sindaco della Città Metropolitana di Bologna, Virginio Merola - gli abbonamenti. Altra novità: cade la distinzione fra abbonamenti urbani ed extraurbani. Ci si potrà muovere da e per la città senza pagare più le integrazioni oggi previste e i biglietti extraurbani vengono allineati alle tariffe ferroviarie e con lo stesso titolo di viaggio si potrà utilizzare i mezzi in città.

Negli ultimi sei anni "non sono mai state adeguate le tariffe. Ma è previsto dal contratto", afferma Marco Monesi, consigliere delegato alla Mobilità della Città metropolitana. "Prima o poi il recupero dell'inflazione andava fatto", dichiara il sindaco Virginio Merola. Il biglietto bolognese, in questo modo, "si adeguerà al resto della regione perché oggi solo noi siamo rimasti a 1,30 euro", sottolinea l'assessore alla Mobilità del Comune capoluogo, Irene Priolo. 

Ma queste spiegazioni non sono bastate a scongiurare le proteste. "Apprendere da un lancio di agenzia di stampa della convocazione di una conferenza stampa  per annunciare la decisione unilaterale del Comune di Bologna e dell'Azienda di trasporto pubblico, Tper,  di aumentare le tariffe di trasporto è una grave violazione delle relazioni sindacali tra l'Amministrazione e i sindacati - chiosa il segretario generale della Cisl Area metropolitana bolognese, Danilo Francesconi".

"Per questo motivo - prosegue il segretario Cisl - riteniamo indispensabile un incontro urgente e al contempo chiediamo al Comune di Bologna di congelare l'aumento previsto, per il rispetto tra le parti e del protocollo di relazioni sindacali confermato anche dall'ultimo accordo sul bilancio di previsione. Tale richiesta è tanto più giustificata alla luce degli ottimi dati di bilancio presentati la scorsa settimana dalla dirigenza di Tper ".