Coronavirus, il report dell'Ausl di Bologna con in grafici della settimana 19-25 ottobre
Coronavirus, il report dell'Ausl di Bologna con in grafici della settimana 19-25 ottobre

Bologna, 26 ottobre 2020 – Resta stabile, nonostante la crescita dei tamponi effettuati in Emilia-Romagna, il numero dei contagi da Coronavirus in provincia di Bologna. Secondo quanto emerso dal bollettino diffuso dalla Regione oggi, 26 ottobre, i nuovi casi di Covid nell’area metropolitana (Imola esclusa) sono 267 (ieri 259, il giorno prima 348), di cui 76 sintomatici. Sette 

Leggi anche Il contagio in Emilia Romagna, ricoveri in crescita


Bologna si conferma la provincia dell’Emilia-Romagna con più casi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 39 (+3 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza a oggi i casi di positività al Covid-19 nell’area metropolitana (circondario di Imola escluso) salgono a 9.115.




Sui 267 casi in provincia di Bologna, 76 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 4 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 1 attraverso gli screening sierologici, 3 attraverso i test per le categorie più a rischio, mentre per 183 nuovi positivi l’indagine epidemiologica è ancora in corso. Tra i 267 nuovi contagi, 213 sono sporadici e 54 sono inseriti in focolai (familiari e scolastici). Nessun caso risulta importato dall'estero o da fuori regione.


Focolai scolastici

 

Relativamente ai focolai scolastici, ieri, 25 ottobre, sono stati notificati al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Ausl di Bologna 7 casi di positività a Sars-CoV-2 riconducibili a 7 diversi istituti scolastici di Bologna, Casalecchio di Reno, Minerbio e Molinella.

Un caso, sintomatico, frequenta l’Istituto d’Istruzione Superiore “Crescenzi Pacinotti Sirani” a Bologna, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 17 ottobre.
Un caso, asintomatico, frequenta la Scuola dell’Infanzia “Sacro Cuore” a Bologna, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 23 ottobre.
Un caso, asintomatico, frequenta la Scuola dell’Infanzia “Follereau” a Bologna, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 22 ottobre
Un caso, sintomatico, frequenta l’Istituto Tecnico “Salvemini” a Casalecchio di Reno, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 19 ottobre
Un caso, sintomatico, frequenta il Liceo “Leonardo Da Vinci” a Casalecchio di Reno, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 16 ottobre
Un caso, sintomatico, frequenta la Scuola Secondaria di Primo Grado “Camillo Cavour” a Minerbio, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 20 ottobre.
Un caso, sintomatico, frequenta la Scuola dell’Infanzia “Viviani” a Molinella, l’ultimo giorno di scuola è stato lo scorso 22 ottobre

Il Dipartimento di Sanità Pubblica, in collaborazione con i Dirigenti scolastici ed i referenti Covid dei sette istituti scolastici coinvolti, si è attivato per la presa in carico dei soggetti positivi e dei rispettivi contatti stretti (compagni di classe e personale docente).









Contagi nelle scuole dell'Imolese

Quindici nuovi casi di Coronavirus nelle scuole del Circondario, ecco quali nell'elenco fornito dall'Ausl. 

Istituto Chimico Luca Ghini, Imola: studente asintomatico, che ha frequentato fino al 16 ottobre. L'intera classe era già in isolamento per la positività di un caso indice. Non è stato necessario prendere ulteriori provvedimenti.

Scuola secondaria di 1° grado Orsini, Imola: studente sintomatico, che ha frequentato fino al 17 ottobre.  Anche in questo caso si tratta di caso secondario, già in isolamento col resto della classe, individuato grazie ai tamponi effettuati alla classe del caso indice. E' stato deciso di prolungare l'isolamento della classe.

Scuola primaria Cappuccini, Imola: studente sintomatico, che ha frequentato fino al 24 ottobre. Si è provveduto ad isolare la classe e 3 docenti.

Istituto Agrario Scarabelli, Imola: studente asintomatico, che ha frequentato fino al 15 ottobre.  Si tratta di caso secondario, già in isolamento col resto della classe, individuato grazie ai tamponi effettuati alla classe del caso indice. E' stato deciso di prolungare l'isolamento della classe.

Scuola primaria Rubri, Imola: 4 studenti di cui 1 sintomatico e 3 asintomatici, che hanno frequentato fino al 22 ottobre. Sono tutti casi secondari individuati grazie a tamponi effettuati alla classe in seguito ad un caso indice. La classe è stata posta in isolamento.

Asilo nido La casa delle Cicogne, Imola: 2 bambini sintomatici, che hanno frequentato rispettivamente fino al 19 e 22 ottobre. Classe ed educatori vengono posti in isolamento.

ITIS Alberghetti, Imola: 2 studenti di diverse classi, sintomatici, che hanno frequentato rispettivamente fino al 17 e 22 ottobre. Le due classi sono state poste in isolamento.

Istituto Agrario Scarabelli, Imola: uno studente asintomatico, residente fuori AUSL, che ha frequentato fino al 24.10. Per la classe è stata disposta la quarantena.

Scuola secondaria di 1° grado Valsalva, Imola: uno studente sintomatico, ultimo giorno di frequenza è stato il 19 ottobre.  Per la classe è stata disposta la quarantena.

Scuola secondaria di 1° grado Pascoli, Mordano: uno studente asintomatico, caso secondario individuato grazie al tracciamento dei contatti scolastici di un precedente caso, ultimo giorno di frequenza il 17.10. La classe era già in quarantena e non è stato necessario prendere ulteriori provvedimenti.

 

Covid, le altre notizie di oggi

La situazione nelle Marche - Focus Toscana: oltre duemila casi

Renzi: "Chiederemo a Conte di modificare il Dpcm"

Ricciardi sul nuovo Dpcm: "Servono lockdown locali"

Milan, Donnarumma positivo

Mondo, gli aggiornamenti sui contagi