Il sito antibufale Butac
Il sito antibufale Butac

Bologna, 10 aprile 2018 - Era stato sequestrato venerdì scorso, 6 aprile, ma ora Butac.it, il sito anti-bufale del bolognese Michelangelo Coltelli è tornato online. La decisione di chiudere una delle pagine anti fake-news più frquentate, da cui spesso sono partiti attacchi contro i no-vax e i sostenutori delle cossidette medicine non convenzionali, era stata presa dal Gip come misura di sequestro preventivo.

Il provvedimento giudiziario era stato aperto a seguito di una querela per un articolo pubblicato sul sito nel 2015 da parte di un medico oncologo pugliese. Resta oscurata unicamente la pagina con l'articolo. A dare la notizia è l'avvocato Federico Cappelletti, che insieme alla collega Anna Maria Cesari assiste il blogger Coltelli. "Dopo i colloqui che abbiamo avuto ieri in Procura - ha spiegato l'avvocato Federico Cappelletti -, il pm ha disposto il dissequestro del sito. Ovviamente l'articolo considerato diffamatorio rimane oscurato. Possiamo dire che da un lato è stata ripristinata la proporzionalità e dall'altro la libertà di informazione".