Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Carrera 2018 a Castel San Pietro, la Mora trionfa su tutti / FOTO e VIDEO

Ov e Coyote conquistano il podio mentre Porz costretto a retrocedere in quarta posizione. Guarda le foto e il video

Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 08:17
La Carrera 2018

Castel San Pietro, 9 settembre 2018 - Mora su tutte, e una Carrera ‘in rosa’ più avvincente che mai. Edizione splendida quella della Carrera anno 2018 andata in archivio domenica con un trittico di gare straordinariamente seguito dal pubblico. Migliaia gli appassionati e i curiosi che si sono uniti ai castellani per seguire le macchinine a spinta «made in Castello». E così anche dai video tutti hanno potuto ammirare il trionfo dell’imbattibile Mora (FOTO e VIDEO).

Nel pomeriggio la Mora ha poi condotto dall’inizio alla fine. Combattutissima invece la battaglia per gli altri due gradini del podio, con Porz, Ov e Coyote arrivati al traguardo in quest’ordine, ma con Porz poi retrocesso di tre posizioni (e giunto dunque quarto) per un’infrazione commessa all’ingresso del Cassero. Menzione speciale per la Carrera donne, che ha vissuto forse la gara più bella di sempre. Nonostante le sole tre macchinine in gara, Venere e Cavedane si sono prese a ‘ruotate’ fino all’ultimo con le prime che l’hanno spuntata, e se le Geckes non avessero commesso un errore durante il percorso, sicuramente se la sarebbero giocata fino alla fine.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.