Centinaia di litri di gasolio rubati dagli autobus in sosta. Arrestati due uomini

Due italiani sono stati arrestati a Crevalcore con l'accusa di furto di carburante da autobus. I carabinieri hanno trovato i sospetti con le mani sporche di gasolio e hanno sequestrato diverse taniche.

I carabinieri della stazione di Crevalcore hanno arrestato due italiani, un 43enne noto alle forze dell’ordine, e un 20enne incensurato, con l’accusa di furto aggravato continuato in concorso. Nei giorn scorsi un 66enne italiano ha denunciato ai militari dell’Arma il furto di carburante da alcuni autobus nella ditta dove lavora. L’uomo aveva riferito di aver notato una vistosa macchia di carburante e un paio di guanti usati nei pressi di un autobus. Ma non solo perché nell’avviare il bus aveva visto che la lancetta del carburante segnava rosso e dunque il mezzo era in riserva. Il 66enne ha anche aggiunto che ogni bus contiene circa 150 – 160 litri di carburante. Lo stesso ammanco di carburante si era verificato anche nella notte tra il primo e il due febbraio scorsi. Alla luce di quanto denunciato, nella serata di lunedì scorso, durante un controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione dei furti, i carabinieri della stazione avevano notato, all’interno dell’area di deposito dove erano parcheggiati i bus in questione, un uomo, che alla vista dei militari dell’Arma aveva tentato di nascondersi. Pochi istanti dopo, gli Uomini della Benemerita aavevano constatato che a due autobus era stato tolto il tappo dei serbatoio e all’interno erano stati inseriti due tubi in gomma.In particolare, un’estremità del tubo si trovava all’interno del serbatoio l’altra estremità all’interno di alcune taniche posizionate vicino agli autobus.

I carabinieri hanno individuato l’uomo che aveva cercato di nascondersi assieme ad un altro uomo, e dopo averli bloccati, i militari dell’Arma hanno immediatamente notato che entrambi avevano le mani sporche ed oleose, Inoltre avevano addosso un forte odore di gasolio.

Durante il blitz degli Uomini della Benemerita tre taniche da 25 litri erano giù state riempite a altre 11 erano pronte per seere riempite di gasolio. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, i due uomini sono stati, arrestati e trattenuti nelle camere di sicurezza. In sede giudizio direttissimo l’arresto è stato convalidato. Il 43enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il 20enne all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

p. l. t.