Bologna, 30 giugno 2021 - Oltre 1.500 persone hanno partecipato, a Monteveglio, con fiaccole e candele (foto) alla serata in ricordo di Chiara Gualzetti, la sedicenne uccisa nel parco dell'Abbazia domenica 27 giugno. Il gruppo, guidato da papà Vincenzo (video) e mamma Giusi, si è ritrovato davanti al municipio ed è sfilato per le vie del paese, fino ad arrivare al luogo a ridosso della collina dove è stato trovato il cadavere della ragazza. Qui era stata allestito un treppiede con una grande foto della vittima. La prima rosa è stata posata da un amico di famiglia, poi anche i genitori hanno portato fiori. Tante persone piangevano. 

Chiara Gualzetti, l'assassino: "Lei non moriva mai"

image

Hanno preso la parola un'amica di Chiara che l'ha aiutata nello studio per lungo tempo, e soprattutto i genitori. "Io mi affido alla giustizia, io ho fede nella giustizia e io voglio giustizia per mia figlia", ha scandito mamma Giusi (video). Anche il papà Vincenzo ha chiesto aiuto a tutti i presenti "affinché mia figlia abbia giustizia con la 'G' grande". Entrambi hanno tenuto a ringraziare i presenti e anche le autorità "una grande umanità, come tutti voi che ci state vicini stasera".

false