Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Teatro Comunale, allarme di Macciardi: "In ritardo il progetto Palatenda"

Il sovrintendente in vista del trasloco in zona Fiera causa ristrutturazione: "Se si aspetta ancora, a settembre non si parte"

26 mag 2022
luca orsi
Cronaca
Fulvio Macciardi, sovrintendente del teatro Comunale, con Patrizia Finucci Gallo
Fulvio Macciardi, sovrintendente del teatro Comunale, con Patrizia Finucci Gallo
Fulvio Macciardi, sovrintendente del teatro Comunale, con Patrizia Finucci Gallo
Fulvio Macciardi, sovrintendente del teatro Comunale, con Patrizia Finucci Gallo

Bologna, 26 maggio 2022 - Corsa contro il tempo per il teatro Comunale. Che a settembre – causa importanti lavori di ristrutturazione – traslocherà in un nuovo pala-tenda in zona Fiera. L’annuncio venne dato a fine aprile, un po’ a sorpresa, dal sindaco Matteo Lepore. Fulvio Macciardi, sovrintendente del Comunale, non nasconde di "avere sempre sperato di potere chiudere la stagione e arrivare a dicembre". Ma, vista l’accelerazione data dal sindaco, ora avverte: "È interesse di tutti iniziare i lavori il prima possibile. Ma c’è un ritardo nella progettazione del teatro temporaneo. Forse c’è stata una certa disattenzione nel pensare dove spostare il teatro. Se il progetto sarà finito per giugno, si può cominciare in fiera entro ottobre. Se si aspetta ancora un mese per decidere, no". Macciardi parla al ‘Salotto’ di Patrizia Finucci Gallo, in un incontro dal titolo Restauro e nuovo palcoscenico , ospitato al Grand hotel Majestic. Al momento, dunque, del progetto non c’è traccia. Ma poiché i lavori in via del Guasto – durata prevista: 4 anni, per un investimento di 11 milioni – cominceranno a settembre, in caso di non disponibilità del palatenda "è previsto un piano B, che prevede l’utilizzo, in via provvisoria, dell’Europauditorium", fino a che sarà realizzata la struttura temporanea. Intanto, spiega Macciardi, si raccolgono preventivi e ci si guarda intorno. Si è pensato "di recuperare la struttura del Palafenice, ma dopo 25 anni sono necessarie alcune verifiche tecnico-strutturali", di valutare l’ipotesi "di utilizzare un tendone da circo" o di reperire "una tensostruttura". Macciardi non nasconde che "il trasloco di un teatro è una tragedia". Bisogna spostare palcoscenico, platea, luoghi di accoglienza del pubblico, 250 lavoratori.... Il progetto "sognato" era "un grande luogo dedicato all’entertainment, davanti al parcheggio multipiano di via Michelino, dove riunire il mega palasport della Virtus, il Comunale e l’Estragon". ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?