Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Comune e polisportiva Alleanza per il padel

L’investimento è suddiviso fra l’amministrazione e la società sportiva, che ne avrà la concessione

24 mag 2022
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri
Al centro il presidente dell’Up Calderara Giuseppe Bonfiglioli, il sindaco Giampiero Falzone, gli assessori Luca Gherardi e Maria Linda Caffarri

Sono iniziati nei giorni scorsi, nel centro sportivo Pederzini in via Garibaldi a Calderara, i lavori per realizzare un impianto per giocare a padel. Al termine dei lavori, previsto entro l’estate, l’impianto si presenterà coi tre campi realizzati secondo le norme della Federazione italiana tennis e con una copertura per permetterne l’utilizzo durante tutto l’anno e aperto a tutti. L’impianto è il frutto di un progetto, approvato dalla giunta lo scorso 4 maggio, a cui si è affiancato lo schema di convenzione con l’Unione Polisportiva Calderara, concessionaria per la gestione e l’uso degli impianti sportivi comunali, che sosterrà il costo dell’investimento per oltre 160mila euro, di cui circa 68mila verranno rimborsati dall’amministrazione.

"Sono davvero contento – dice il sindaco Giampiero Falzone – di questa ulteriore opera, che fa crescere ancora una volta la nostra città dello sport. Dotare la città di tre campi per il padel, tra i pochi pubblici in tutta la Città metropolitana, ci inorgoglisce ed è il risultato di una proficua collaborazione tra amministrazione ed Up". A parere del primo cittadino, lo schema di concessione concluso tra Comune e polisportiva è una vera e propria sperimentazione. È una delle rare volte, infatti, in cui la concessione degli impianti sportivi è accompagnata da una compartecipazione negli investimenti. Questo nuovo modello produce, da una parte, un miglioramento sotto il profilo della gestione e dall’altra, la realizzazione di opere che rimangono della comunità. "Negli ultimi 15 anni – aggiunge l’assessore allo Sport Maria Linda Caffarri – il padel è diventato uno sport molto praticato ed è adatto a tutte le età. Dunque non poteva che trovare il suo naturale posizionamento all’interno dell’Up, realtà che sempre di più risponde positivamente alle richieste dei cittadini".

p. l. t.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?