Annullati gli eventi: i Pinguini Tattici Nucleari erano attesi il 12 marzo
Annullati gli eventi: i Pinguini Tattici Nucleari erano attesi il 12 marzo

Bologna, 25 febbraio 2020 - Si ferma la grande musica, nei palazzetti, come nei teatri e non solo nella settimana per ora presa precauzionalmente come argine al diffondersi della malattia. Se è sospeso infatti il concerto dei Negrita che dovevano approdare domani al Manzoni con una tappa del concerto celebrativo dei primi vent’anni dell’album ‘Reset’ e dei 25 della band che stava concludendo on the road i due recenti giri teatrali seguiti alla partecipazione al Sanremo del 2019, hanno deciso di cancellare proprio l’intero tour nei palazzetti i Pinguini Tattici Nucleari che erano attesi il 12 marzo all’ Unipol Arena dopo il terzo posto sanremese.

"È uno spostamento doveroso e necessario nei confonti dei numerosi fan della band, nell’ottica di privilegiare la tutela della salute di tutti in un momento così delicato, si legge nella nota degli organizzatori BPM Concerti e Trident Music. Le nuove date saranno comunicate dopo il 6 marzo e in quel momento il pubblico potrà decidere se chiedere il rimborso o partecipare ai concerti nelle nuove date. Annullato anche l’intero tour italiano dell’italo-tedesco David August che si doveva esibire domani sera al Covo. Il club di viale Zagabria ha azzerato tutti i live della settimana come da ordinanza regionale. Decide invece di proseguire l’intrattenimento jazz ma di annullare i concerti stellari di domani con Flavio Boltro alla tromba, Alessandro Fariselli al sax tenore, Alessandro Altarocca al pianoforte, Stefano Senni al contrabbasso e Fabio Nobile alla batteria e di giovedì con il vulcanico pianista David Kikoski con Elio Coppola e Alex Claffy la Cantina Bentivoglio . Recupero probabile durante la rassegna estiva ‘Il salotto del jazz’.

Per quanto riguarda il teatro Comunale, l’unica certezza, per ora, riguarda la cancellazione degli spettacoli. Si tratta di tre recite di Madama Butterfly (oggi, domani e giovedì), del matinèe di domenica e del concerto sinfonico sempre di domenica alle 17,30 al Manzoni con Juraj Valcuha a dirigere il quinto appuntamento della Sinfonica 2020 in un programma comprendente Beethoven, Grieg e Ciajkovskij. Tra le altre attività precluse quelle didattiche connesse alla Scuola dell’Opera, gli sportelli di biglietteria sia di Largo Respighi che di via de’ Monari, le visite guidate.

La riprogrammazione degli eventi soppressi avverrà appena possibile. Il sovrintendente concede al personale di programmare per questi giorni di attività solo interna ferie e permessi maturati, previo accordo con i capi servizio di ciascun settore ed entro le 13 di oggi le maestranze conosceranno la ridefinizione delle giornate con un apposito ordine del giorno. Non avverrà neppure il concerto di Herman van Kogelenberg e Jelger Blanken che sabato avrebbe dovuto inaugurare la Stagione dell’Accademia Filarmonica e rinviata è pure la partenza in sala Net Service (via Ugo Bassi) degli eventi di ‘Conoscere la musica’ che giovedì avrebbero visto impegnati Marco Sollini e Salvatore Barbatano. Silenzio anche al DAMSLab Auditorium dove domani era atteso il recital di Anna Kravtchenko al pianoforte all’interno di una programmazione della Soffitta totalmente azzerata (giovedì e venerdì ErosAntEros, sabato in Arena la Compagnia Virgilio Sieni e Mimmo Cuticchio). Rispetta l’ordinanza anche l’auditorium Riccardo Bacchelli a Casteldebole che sabato avrebbe messo in scena l’opera buffa ‘La serva padrona’.

La vocazione fortemente internazionale della Fiera del Libro per ragazzi e del Cosmoprof ha sconsigliato di mantenere le date da lungo tempo annunciate, nonostante non siano imminenti. La rapida rimodulazione del calendario ha fissato per il 4-7 maggio la ‘Bologna Children’s Book Fair’ mentre la fiera della bellezza occuperà i giorni dall’11 al 15 giugno. Inizialmente programmata nei padiglioni della Fiera dal 30 marzo al 2 aprile, la kermesse editoriale, che è il più importante appuntamento di settore nel mondo (1500 espositori provenienti da 80 Paesi) avrà come filo conduttore lo slogan ‘Giving life to children’s content’.

L’ospite d’onore è la città degli Emirati Arabi Sharjah che nel 2019 è stata nominata dall’Unesco Capitale Mondiale del Libro e porterà oltre venti illustratori, visual artist e narratori provenienti dalla Penisola Araba. Una novità è anche il debutto del settore Comics e Graphic Novels con oltre 30 espositori, un segmento che nell’ultimo anno, negli Usa, ha registrato un incremento di vendite del 14,5% e in Italia addirittura superiore al 42. E che ha in Cina uno dei centri stampa più utilizzati dagli autori. La stella polare di tutto quanto fa beauty ritarda di tre mesi, da metà marzo a metà giugno mantenendo invariato il tema guida: la visione dell’industria cosmetica nel 2030 con installazioni, seminari e iniziative.

‘Liberamente’ prevista in Fiera da venerdì a domenica si sposta nel weekend 24-26 aprile mentre il collegato Eudi Show dedicato alla subacqua si terrà tra 27 e 29 novembre. Il salone del tempo libeo, del divertimento e della vita all’aria aperta rappresenta il paradiso dei camperisti e di chi ama programmare viaggi e vacanze open air ma anche per chi ha il pollice verde e il pallino della subacquea. 
 

Vediamo, nel dettaglio, alcuni eventi rinviati. Chi si era assicurato il pass prioritario per il firmacopie di Ghali previsto domani al Mondadori Bookstore, può tranquillamente conservarlo per il recupero della data che l’organizzazione degli eventi nel retail comuicherà quanto prima. Saltano alla Feltrinelli Ravegnana gli incontri con gli autori Luca Bottura, Sara Menetti e Paolo Berizzi mentre è al momento confermato il live di Dente del 2 marzo. Azzerato il ricco calendario di presentazioni tra Ambasciatori e Zanichelli di qui a fine mese. Gli eventuali recuperi saranno successivamente comunicati. Idem dicasi per le librerie Trame, Ubik, Igor che restano aperte ma non ospitano eventi. Le visite turistiche al Teatro anatomico e allo Stabat Mater dell’Archiginnasio sono sospese. La biblioteca è aperta ma iniziative ed eventi sono annullati. Congelate tutte le attività di palco fino a domenica, l’Arena del Sole comunica che, salvo indicazioni diverse, dal 3 marzo sarà possibile recarsi in biglietteria per chiedere il rimborso dei tagliandi già acquistati per Vie Festival.

Oltre che i saggi delle classi della scuola primaria, ‘La testa nel pallone’ e ‘Settanta volte sette’, l’Itc Teatro di San Lazzaro sospende pure tutti i laboratori. Al Teatro ’Betti’ di Casalecchio non si alzerà il sipario su ‘Harmonius man’, ‘Storia di un oblio’ e il teatro dialettale mentre resterà in funzione la biglietteria domani, venerdì e sabato dalle 15,30 alle 18. ‘Domenica’ di Maurizio Cardillo in programma sabato a San Pietro in Casale e ‘Se questo è Levi’ di domenica al Castello di Bentivoglio saranno recuperati. Annullati Tycho e Poolside di venerdì e Ketama di sabato all’Estragon. Non andrà in scena sabato Lucio Corsi al Locomotiv che annulla ogni programmazione. Idem per l’omaggio a Sydney Bechet di stasera all’Abc.

Non ha evitato la mannaia dell’ordinanza che vuole impedire ogni assembramento favorevole alla diffusione del Coronavirus anche l’evento ‘Dio è morto? Alla ricerca di qualcosa che non trovano” che era previsto per le 17,45 di sabato nell’aula magna di Santa Lucia. Dopo i saluti del Rettore Francesco Ubertini, sarebbero stati il cardinale Matteo Maria Zuppi e Francesco Guccini, stimolati dal direttore di QN il Resto del Carlino Michele Brambilla a dibattere intorno al tema degli ideali in voga a metà Sessanta. L’iniziativa rientrava tra quelle collaterali della mostra “NOI. Non erano solo canzonette” allestita a Palazzo Belloni fino al 12 aprile. Chi si fosse già iscritto all’evento riceverà tempestiva comunicazione della nuova data disponibile.

La stand up comedy di Giorgio Montanini fermata giovedì sera, tonerà sul palco del Dehon il 21 aprile mentre non c’è ancora una data per ‘Morta zia la casa è mia’ in scena da venerdì. ‘Melisse’ in scena venerdì e sabato al Teatro Ridotto non ci sarà così come sospende ogni attività anche laboratoriale il Teatro del Pratello che venerdì aveva un incontro di scrittura creativa per ‘Voci’. Doveva tenersi dal 28 febbraio all’8 marzo, ma La Baracca Testoni Ragazzi ha annunciato che il festival ‘Visioni di futuro, visioni di teatro’ è stata cancellata dal palinsesto. Anche lo Spazio Reno di Calderara domenica non ospiterà ’I vestiti nuovi dell’imperatore’ dei Caproni. Al Celebrazioni saltano lo spettacolo di danza ‘Vivaldiana’ e ‘Gagmen. I fantastici sketch’ con Lillo e Greg. Stessa sorte per i Majara che si sarebbero esibiti domenica per Foyer 234.

Per le novità di riprogrammazione resta a disposizione la biglietteria. Duse fermato per sette spettacoli: ’Le allegre comari di Windsor’, due sold out di Gianni Morandi e tre repliche di Lella Costa che poi sabato pomeriggio ispira anche l’inziativa, pure sospesa, #ioballoperlei, al San Filippo Neri. I cinema hanno spento tutti gli schermi fino a domenica. Saltano anche gli eventi tra cui l’anteprima in Cineteca e al Rialto del nuovo film di Giorgio Diritti ‘Volevo nascondermi’ previsto per domani e l’anteprima de ‘I miserabili’ all’Odeon (oggi). Resta invece aperta la biblioteca Renzo Renzi. Teoricamente il 2 marzo alle 18,30 potrebbe essere finita l’emergenza.

Ma già ora gli organizzatori di ‘I beni pubblici monumentali come scintille di rigenerazione urbana’ hanno annunciato il rinvio del convegno. Mirta Carroli non parlerà della scultura contemporanea femminile nell’ambito del ciclo di conferenze ‘Il genio della donna’ previsto a Palazzo Malvezzi. Prossimo appuntamento il 19 marzo con Jadranka Bentini su ‘Marianne Werefkin. Il fervore della passione’. Oltre che tutti i musei statali e comunali, osservano l’ordinanza anche le mostre allestite in spazi privati come ‘Chagall. Sogno e magia’ aperto a Palazzo Albergati. Infine, anche gli spazi espositivi del Mast sono chiusi al pubblico e sono annullate tutte le attività culturali, incluse le visite guidate, fino al 1 marzo compreso.