Nella lista del ‘delivery solidale’ anche le farmacie
Nella lista del ‘delivery solidale’ anche le farmacie

Bologna, 14 marzo 2020 - Il pensiero va sempre a loro, la parte più fragile della popolazione, nei momenti di difficoltà. E così il delivery diventa solidale. Il Comune, in questa emergenza da Coronavirus, da martedì scorso ha infatti attivato il Piano Mais (Monitoraggio anziani in solitudine), rafforzando la rete di sostengo per gli anziani over 75, proprio come succede durante l’estate con le ondate di caldo, e attingendo allo stesso database di 2500 cittadini.

In tandem con questa iniziativa per stare accanto agli anziani, Palazzo d’Accursio sta lavorando insieme ai privati della distribuzione, alle farmacie e ad Ascom, per offrire anche un supporto pratico, spesa e farmaci principalmente. "Riconvertiamo la struttura di Lepida che provvede con le telefonate – informa l’assessore alla Salute Giuliano Barigazzi – e diciamo loro che c’è tutta una serie di negozi e supermercati, oltre agli associati di Federfarma e Ascom, che hanno dato la loro disponibilità per portare la spesa o i farmaci a domicilio".

Ascom in prima linea per l’emergenza, con la consegna a domicilio e per alleggerire l’appesantimento di file o ordini online al sistema della grande distribuzione, attualmente oberato di prenotazioni per delivery. "Abbiamo preso un primo elenco di nostri associati – spiega il direttore Giancarlo Tonelli – diviso per quartieri, e indicando all’amministrazione la disponibilità per il servizio a domicilio, il che vale per il settore alimentare". E prosegue: "Stiamo parlando di alcune attività legate al mondo della macelleria, dei salsamentari, dlle salumerie, attività che possono recarsi con persone preparate con guanti e mascherine, a fare le consegne alle famiglie".

La lista è fornita agli interessati e anche in questo servizio c’è un’adesione con una lista delle farmacie associate come AscomFarma, che si aggiunge al lavoro già svolto da Federfarma. "Ovvio – conclude Tonelli – che anche questo si va a inserire in un elenco più ampio in cui sono previste le consegne a domicilio della grande distribuzione alimentare che ha aderito".

Da ieri, invece, è online il nuovo sito coronavirus.ascom.bo.it che consentirà alle imprese associate a Confcommercio Ascom Bologna, di orientarsi in questa situazione d’emergenza sia sanitaria sia economica, e di poter avere, aggiornate, tutte le informazioni indispensabili e le misure a sostegno degli imprenditori e delle imprenditrici.