L'aeroporto di Bologna (FotoSchicchi)
L'aeroporto di Bologna (FotoSchicchi)

Bologna, 24 febbraio 2020 - Erano partiti dall'aeroporto Marconi di Bologna ieri per una vacanza dei sogni alle Mauritius ma una volta sbarcati per 28 italiani sono iniziati i disagi. Ma se per sette di loro, tutti emiliani (5 sono di Bologna), dopo i controlli della temperatura la vacanza può tornare realtà,  per i restanti 21 invece tutto rischia di diventare più difficile. Questi ultimi, lombardi e veneti, infatti, al momento sono stati trattenuti in aeroporto per accertamenti per l'allarme coronavirus. "Tutti messi in quarantena - racconta una donna - compresa una neonata". Immediatamente si è attivata la Farnesina: "Il supporto che ci ha dato,   e ci sta dando, - aggiunge la donna - è stato fantastico". Gli emiliani dovrebbero essere accompagni presto negli hotel prenotati. 

Leggi anche Aereo bloccato alle Mauritius. "Quaranta italiani rientrano"

Leggi anche Coronavirus e influenza, ecco le conseguenze - Come si cura? Prevenzione decisiva