Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

Covid Bologna, i contagi salgono. Sfiorata quota mille

Il pediatra Lanari (Sant’Orsola): "Da metà mese triplicati gli accessi dei bambini positivi in Pronto soccorso. Ma non li ricoveriamo"

23 giu 2022
donatella barbetta
Cronaca
Il professor Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza e del Pronto soccorso pediatrica del Sant’Orsola
Il professor Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza
Il professor Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza e del Pronto soccorso pediatrica del Sant’Orsola
Il professor Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza

Bologna, 23 giugno 2022 - Sfiorata quota mille: i contagi Covid risalgono e richiamano alla memoria numeri già visti. Lo scorso 29 dicembre i positivi erano arrivati a 1.032 e avevano superato i 1.015 del 12 marzo, quando eravamo nel pieno dell’ondata precedente, la terza. Leggi anche Il bollettino del 22 giugno "Al momento abbiamo 5.507 persone in isolamento domiciliare – fa i conti Paolo Pandolfi, direttore del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl –, ma in passato abbiamo avuto valori molto più alti e sarei preoccupato se i soggetti in isolamento fossero oltre 10mila. Lo scorso 31 gennaio avevamo a casa più di 34mila persone. Quello è stato il periodo in cui avevamo oltre 3.200 casi in media al giorno con picchi di quasi 5mila". L’aumento dei positivi non incide particolarmente sugli ospedali: ai 136 ricoverati di lunedì nelle degenze se ne sono aggiunti pochi altri, mentre nelle terapie intensive sono assistiti tredici malati, uno in più del giorno precedente. Il virus, in ogni caso, continua a circolare velocemente nel nostro territorio, con l’Rt che cresce e ha superato nuovamente il valore uno. E le conseguenze si osservano anche tra i più piccoli. "Da metà mese in poi, in Pronto soccorso sono triplicati gli accessi dei bambini positivi per Sars-Cov2– osserva Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza e del Pronto soccorso pediatrico del Sant’Orsola –. Nelle prime due settimane di giugno abbiamo registrato una media di un bimbo al giorno, arrivato da noi per febbre, rinite, vomito e mal di testa. Invece, dal 16 al 20 abbiamo visitato 21 bambini positivi al Covid, con gli stessi sintomi, prevalentemente delle vie aeree superiori, ma nessuno ha avuto necessità di ricovero. Infatti noi dopo aver sottoposto al tampone questi pazienti e scoperto che sono positivi, al termine degli accertamenti, se possibile li rimandiamo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?