Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 gen 2022

Covid a scuola Bologna, oltre 1.200 positivi in una settimana

L’Ausl: casi quadruplicati rispetto al 2021. Domenica torna l’Open day dedicato alla fascia d’età dai 5 ai 19 anni: vaccinazioni al Sant’Orsola e all’hub di Casalecchio

21 gen 2022
donatella barbetta
Cronaca

Bologna, 21 gennao 2022 - Il rientro dalle vacanze di Natale si è fatto sentire sull’aumento dei contagi Covid nelle scuole e adesso, a poco più di una settimana dal suono della campanella, è tempo dei primi bilanci. Dal 10 al 16 del mese sono emersi 47 nuovi focolai, 783 dall’inizio dell’anno scolastico, con 1.106 studenti positivi a cui si aggiungono 130 dipendenti. Sono finite in quarantena 1.472 persone, di cui 1.433 studenti e 40 operatori. Se osserviamo l’andamento a partire da settembre, i ragazzi finora risultati positivi sono stati 3.614, i dipendenti 574. Aumentano anche i numeri di coloro che sono stati coinvolti dalle quarantene: salgono a 14.637 gli iscritti alle scuole e a 1.768 gli operatori.

Approfondisci:

Bollettino Covid in Emilia Romagna del 21 gennaio 2022. Dati e contagi

Approfondisci:

Dad e covid a scuola: con quanti positivi scatta e le nuove regole

Scuola e contagi: aumentano le classi in quarantena
Scuola e contagi: aumentano le classi in quarantena
Approfondisci:

Lista negozi senza Green pass, arriva il nuovo Dpcm

Approfondisci:

Quarantena e isolamento, le regole per chi ha la terza dose in Emilia Romagna

Approfondisci:

Super Green pass e validità: cosa c'è da sapere

Il confronto

È il Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl a fornire una lettura del fenomeno e vengono messi uno accanto all’altro, con dati aggiornati fino al 15 gennaio, i casi osservati nelle aule dall’inizio dell’anno scolastico 2021-2022 confrontati con lo stesso periodo del 2020-2021: in questi mesi si sono osservati quasi il 350% in più di casi e negli ultimi 30 giorni è stata registrata una crescita con andamento esponenziale. Oggi il tema scuole in Conferenza metropolitana dei sindaci.

Le classi

Dall’inizio delle lezioni sono state messe in quarantena 895 classi, 89 nell’ultima settimana. Vediamo la suddivisione: 22 nei servizi educativi da 0 a 3 anni; 39 nella scuola d’infanzia da 3 a 6 anni; 10 nelle elementari; 4 alle medie; 14 alle superiori. Quindi, osservando i numeri, i provvedimenti negli ultimi giorni hanno colpito soprattutto i bambini dai 3 ai 6 anni. "Dall’inizio dell’anno scolastico le classi in quarantena hanno avuto un andamento in tendenziale crescita, non evidenziata come prevedibile nel periodo delle feste di fine anno – osservano gli esperti del Dipartimento diretto da Paolo Pandolfi –, crescita che si è riproposta con la ripresa delle lezioni a partire dal 7 gennaio".

Il primo tampone

I tempo medio di esecuzione del primo tampone di screening è sceso da 5,12 giorni a 2,18. I molecolari eseguiti dall’inizio della scuola sono 20.608 e 1.198 nell’ultima settimana.

Vaccinazioni

I bambini tra i 5 e gli 11 anni con una sola dose hanno raggiunto il 25%, la fascia dei 12-19enni con ciclo completo ha superato il 78%. Domenica l’Ausl organizza un nuovo Open day a Casalecchio nell’hub di via Guido Rossa 1: dalle 9 alle 18 saranno disponibili 350 dosi per chi ha tra i 5 e i 19 anni e potrà ricevere la prima dose o la seconda dopo almeno 21 giorni, o il booster, avendo maturato almeno 120 giorni dalla conclusione del ciclo primario.

"Ripetiamo l’iniziativa dopo il successo di domenica scorsa – precisa Paolo Bordon, direttore generale dell’Ausl –, creiamo un’occasione in più per implementare l’offerta". Per evitare code o assembramenti all’ingresso dell’hub, l’Ausl ha predisposto la pre-registrazione che dovrà avvenire attraverso questo link, già attivo. Inoltre nella stessa giornata, saranno disponibili per la fascia di età tra i 5 e i 20 anni, 200 prime dosi ad accesso diretto in piazza Maggiore, dove quotidianamente dalle 15 alle 19 è aperta la Clinica mobile messa a disposizione dal Gruppo Coesia.

Policlinico

Al padiglione 16 del Sant’Orsola, dalle 10 alle 18 (accesso dalla rampa del Pronto Soccorso pediatrico, via Massarenti, 11), saranno disponibili 300 dosi ad accesso diretto. Fino alle 13, oltre al rapporto con i medici vaccinatori, le famiglie ancora indecise potranno parlare con i pediatri del Sant’Orsola. "Vogliamo dare ai genitori che possono ancora avere dubbi sull’efficacia e sulla sicurezza del vaccino – sottolinea il professor Marcello Lanari, direttore della Pediatria d’urgenza – l’opportunità di un confronto diretto, in un clima sereno, è previsto anche un intrattenimento per i bambini".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?