Cesare Cremonini al centro di una bufera social
Cesare Cremonini al centro di una bufera social

Bologna, 26 giugno 2020 - Una gaffe sottolineata dall'universo social, alla quale il noto cantautore bolognese ha provato a rimediare oggi, con un video riparatore. Se n'è reso protagonista Cesare Cremonini, ospite, nella puntata andata in onda lo scorso 23 giugno su Sky Uno, del talk-show 'E poi c'è Cattelan Live' (abbreviato in Epcc), quando ha affermato, davanti all'amico e conduttore Alessandro Cattelan, di chiamare Emilia la propria colf.

La signora, in realtà, viene dalla Moldavia e non si chiama certo così e le accuse di razzismo sollevate dagli internauti contro l'ex leader dei Lùnapop si riferiscono, in particolare, al passaggio finale del discorso. "Ognuno dovrebbe chiamare le persone come crede, soprattutto le persone che entrano in casa tua - ha spiegato Cremonini - Sono pagate e quindi possono far cambiare il loro nome".

Complice il clima bonario dell'intervista, quindi, Cesare forse ha scelto male le parole, suscitando i commenti stizziti di diversi utenti della rete. C'è anche da dire, però, che in suo soccorso si è subito schierata proprio la presunta vittima, ritratta in modo complice e sorridente in un video affidato alla propria pagina Instagram. Nelle immagini, infatti, la pseudo Emilia danza serena con il suo datore di lavoro e rivendica addirittura con orgoglio il soprannome, scherzando in prima persona sulla definizione di "Emilia-Rumena, anziché Emilia-Romagna".

Questo dopo avere affermato a favore di camera di essersi sentita "fiera" per il nomignolo e di volere a Cremonini "un bene dell'anima, anche per il fatto di avermi aiutata in momenti difficili".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini) in data: