Crevalcore piange l’ex partigiano ’Ragusa’

Crevalcore piange l’ex partigiano ’Ragusa’

Crevalcore piange l’ex partigiano ’Ragusa’

Crevalcore ha perso, alla veneranda età di 102 anni, ‘Ragusa’. E’ il nome di battaglia dell’ex partigiano Mario Garolini, scomparso l’altro giorno. L’8 settembre prossimo avrebbe compiuto 103 anni. Ne dà notizia il sindaco Marco Martelli. "Mario Garolini – dice il primo cittadino -, era un uomo straordinario, con un trascorso di vita, se mi si passa il termine, avventuroso. Ha prima vissuto la guerra nell’esercito, poi nelle brigate partigiane, sempre ligio al proprio dovere e alle scelte di coscienza". E Martelli continua: "Quante volte, Mario, è venuto a raccontarmi della sua vita. Ed ogni volta aggiungeva qualcosa, o un aneddoto, o un fatto tutto crevalcorese a dimostrazione di una vita passata sulla cresta dell’onda".

"Con Mario – afferma Pietro Patalino, presidente sezione Anpi Crevalcore - se ne va l’ultima testimonianza diretta della Resistenza crevalcorese. L’ultimo partigiano nato a Crevalcore che contribuì a fondare la brigata Matteotti e che poi si unì alla Brigata Pini - Valenti della seconda divisione Modena - Pianura. Il nostro impegno sarà quello di portare la storia del partigiano ‘Ragusa’ in ogni scuola e in ogni casa del nostro territorio. La sezione Anpi di Crevalcore si stringe al dolore della famiglia e della comunità antifascista crevalcorese".

p. l. t.