Le professoresse delle tre scuole premiate per l’edizione 2021 di ‘Cronisti in classe’
Le professoresse delle tre scuole premiate per l’edizione 2021 di ‘Cronisti in classe’

Bologna, 19 ottobre 2021 - Anche quest’anno il progetto ’Cronisti in classe’ è giunto al termine. Così, dopo la nostra visita inaspettata alle tre scuole vincitrici lo scorso giugno, non potevamo non convocare gli istituti ieri pomeriggio alla sede del Carlino in via Mattei per la consegna dei premi in palio. Tante sono state le idee messe su carta nei mesi scorsi dagli studenti delle 13 scuole bolognesi che hanno preso parte alla gara.

false

Nel corso di quest’ultima edizione i ragazzi hanno dato filo da torcere alla pandemia, senza mai lasciarsi scoraggiare o fermare dagli ostacoli che si sono posti lungo il cammino. Piuttosto, a contraddistinguerli è stato un grande senso di maturità e di precisione nel lavoro svolto, affrontando nel corso delle 32 uscite temi molto importanti quali la sostenibilità, la parità di genere, la disabilità, l’alimentazione, la rigenerazione urbana, i diritti al lavoro, l’impatto delle nuove tecnologie sulla comunità e molto altro ancora. I primi classificati dell’edizione 2021 del Campionato sono stati i ragazzi della scuola media Guido Reni, a cui va una targa personalizzata e un buono Comet dal valore di 300 euro.

Presenti in sede le professoresse Linda Antonacci e Chiara Prete, che hanno guidato i giovani cronisti alla realizzazione della pagina sulla disabilità corredata dall’intervista ai responsabili del bar L’altro Spazio, ma anche l’elaborato sulla Via degli Dei con l’intervista all’archeologo Franco Santi e il toccante ricordo di Cesare Agostini, e quello dedicato ai nostri Portici, motivo di grande orgoglio per la città e i suoi abitanti. Secondi classificati sono stati, invece, i ragazzi della scuola media Malpighi che si sono aggiudicati, oltre alla speciale targa personalizzata, anche un buono Comet dal valore di 120 euro. È stata la professoressa Matilde Lanzi a ritirare il premio, meritatamente conquistato con l’approfondimento sul Rap come forma d’espressione e l’intervista al rapper bolognese Kyodo, e poi ancora l’intervista a Fiammetta Borsellino, a corredo dell’approfondimento sulla mafia e su come combatterla e, infine, la storia di Ali Ehsani e del suo viaggio alla ricerca di un futuro migliore lontano dall’Afghanistan, raccontata tra le pagine del suo libro.

Terzi classificati i ragazzi della scuola media Severino Ferrari di Molinella, rappresentati dalla professoressa Alessandra Calori che ha ritirato la consueta targa personalizzata e un buono Comet dal valore di 100 euro. Una medaglia di bronzo conquistata grazie alle due pagine tanto particolari quanto interessanti: la prima, sulla lotta delle Mondine per i diritti a un lavoro più equo e le storie delle nonne che l’hanno vissuta in prima persona, mentre la seconda dedicata al percorso di rigenerazione urbana che ha caratterizzato la città di Molinella a partire da Napoleone fino alla mano preziosa della Bonifica Renana, affinché il territorio si tenga sempre più al passo con la sostenibilità. Un ultimo ringraziamento va, come sempre, agli sponsor Caab, Med Store, Cirfood, Rekeep, Emil Banca e Conad che ogni anno rendono possibile il progetto ‘Cronisti in classe’.