di Francesco Moroni Una donazione da 20mila euro per sostenere la raccolta fondi della Fondazione Sant’Orsola e l’impegno di medici, infermieri e operatori socio-sanitari durante l’emergenza. Il Circolo Tennis Bologna di viale Cristiani da più di un secolo promuove con passione e dedizione l’attività sportiva, con ottimi risultati a livello nazionale, ma non solo. È infatti anche in prima linea in ambito sociale, con tante iniziative rivolte alla comunità: l’ultima, nel pieno dell’emergenza epidemiologica portata dal...

di Francesco Moroni

Una donazione da 20mila euro per sostenere la raccolta fondi della Fondazione Sant’Orsola e l’impegno di medici, infermieri e operatori socio-sanitari durante l’emergenza. Il Circolo Tennis Bologna di viale Cristiani da più di un secolo promuove con passione e dedizione l’attività sportiva, con ottimi risultati a livello nazionale, ma non solo. È infatti anche in prima linea in ambito sociale, con tante iniziative rivolte alla comunità: l’ultima, nel pieno dell’emergenza epidemiologica portata dal Coronavirus, proprio in questi giorni con un contributo di 20mila euro per la raccolta fondi ‘più forti INSIEME’ a sostegno degli ospedali bolognesi e di tutto il personale promossa dalla Fondazione Sant’Orsola.

A raccontare la volontà di dare una mano concreta è Andrea Canossi, presidente del circolo: "Ci siamo sentiti fortemente in dovere di dare un aiuto e di fare la nostra parte in un momento così drammatico – racconta Canossi – e per questo abbiamo contribuito alla raccolta fondi organizzata dalla Fondazione Policlinico Sant’Orsola: è fondamentale supportare tutti coloro che, ogni giorno, stanno rischiando la vita per noi".

Il Circolo, che conta 1300 soci, ha chiuso i battenti dallo scorso 9 marzo a causa della pandemia, e così sarà fino a quando le disposizioni governative rimarranno in vigore. Non si ferma, però, l’impegno concreto verso i cittadini, fatto non solo di progetti e attività legate ai sani valori dello sport, ma anche – come in questo caso – di un supporto concreto e in prima persona.

"Chiaro che il nostro obiettivo principale è sempre stato quello di coinvolgere bambini, ragazzi e adulti nella disciplina sportive – continua il presidente Canossi –, ma in questo periodo delicato subentrano altre priorità. Su tutte, quella di dover dare una mano: ci sembra quantomeno doveroso e volevamo fare la nostra parte, perché siamo vicini al personale sanitario e a chiunque si trovi a dover affrontare la malattia. Il nostro vuole essere anche un messaggio verso altre realtà e attività, che possono dare un contributo: donare è importante".

I fondi raccolti dalla Fondazione permetteranno di intervenire prontamente, in accordo con le Aziende sanitarie, anche a sostegno delle strutture ospedaliere e delle terapie intensive. Per donare, basta andare sul sito online www.fondazionesantorsola.it, cliccando su ‘Dona ora’ e selezionando ‘più forti INSIEME’. Oppure tramite bonifico con Causale ‘più forti INSIEME’, IBAN: IT72I084723676 0000000101617 – attenzione: la quarta lettera è una ‘I’ di Imola e non ‘1’ –, o conto corrente postale (n. 001047864747), Causale: Fondo ‘più forti INSIEME’ indicando anche nome, cognome e indirizzo.