Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Domenica allo stadio Dall’Ara il Bologna ricorda Stefano Biondi Domani camera ardente e funerali

Le esequie alle 9,30 nella chiesa della Misericordia a porta Castiglione

Anche il Bologna onorerà la memoria di Stefano Biondi (foto sotto), domani ai funerali con una rappresentanza del club; e domenica al Dall’Ara prima del calcio d’inizio del derby col Sassuolo. Del resto, Biondi è stato per quarant’anni l’impareggiabile cantore delle gesta rossoblù, prima dalle colonne di Stadio e poi, a partire dal 1990, da quelle de il Resto del Carlino.

I funerali del giornalista bolognese – scomparso mercoledì all’età di 64 anni – si terranno domani alle 9,30 nella chiesa di Santa Maria della Misericordia, in piazza di Porta Castiglione.

È la stessa chiesa in cui nel 2015 Stefano congedò per l’ultimo saluto il padre Dino, anche lui firma storica dei due quotidiani bolognesi. Oggi come allora, in chiesa sarà presente la madre di Stefano, Ileana, che qualche giorno fa è riuscita ad abbracciare per l’ultima volta il figlio ricoverato nella clinica di Villalba.

Domani mattina, dalle 8 alle 9, sarà allestita la camera ardente al cimitero della Certosa.

Al termine del rito funebre la salma raggiungerà il cimitero di Dozza Imolese, dove già riposa il padre di Stefano, nel cimitero di famiglia. Dino era legatissimo a Dozza e la stessa Ileana è di Toscanella: entrambi hanno conservato un legame forte col territorio d’origine e così farà anche Stefano. Quanto al Bologna, domenica allo stadio Dall’Ara il club rossoblù – nel pre partita del derby col Sassuolo, che si giocherà alle 12,30 – celebrerà il ricordo di Stefano, che lascia la moglie Sabrina, i figli Barbara e Pietro e la sorella Sandra, proiettando alcune sue immagini sul maxischermo. Infine, l’associazione Willy The King Group, di cui Stefano era un sostenitore, ha lanciato una raccolta fondi in suo nome dedicata al progetto “Guarda come cresco“ della Fondazione Sant’Orsola per la logopedia precoce dei bambini con Trisomia 21.

Massimo Vitali

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?