Don Silvano saluta i vergatesi "È giunto il momento di ritirarsi"

L’annuncio ai fedeli in una lettera del cardinale Zuppi: "Un’opportunità per crescere tutti". Il parroco e missionario aveva già presentato le dimissioni nel 2019, al compimento dei 75 anni.

Don Silvano saluta i vergatesi  "È giunto il momento di ritirarsi"

Don Silvano saluta i vergatesi "È giunto il momento di ritirarsi"

Vergato, Cereglio e la Pieve di Roffeno salutano il loro parroco, monsignor Silvano Manzoni, e si preparano ad accogliere il suo sostituto don Franco Lodi, attualmente parroco a Minerbio. L’avvicendamento è stato annunciato ai fedeli vergatesi dal cardinale arcivescovo Matteo Zuppi, in una lettera in cui i ringraziamenti per il servizio svolto da monsignor Manzoni si mescolano con la richiesta precisa ai laici di essere sempre più attivi all’interno della Chiesa.

"In questo periodo, caratterizzato da un innegabile calo del numero dei preti – scrive il porporato – sento particolarmente vivo il dovere di provvedere a che ogni comunità non rimanga priva dell’annuncio del Vangelo, della celebrazione dei sacramenti e della testimonianza della carità. Viviamo questo momento anche come opportunità per crescere tutti nella consapevolezza e corresponsabilità di partecipare alla missione della Chiesa". Nella comunicazioni si legge anche come sia stato lo stesso monsignor Manzoni a chiedere all’arcivescovo di essere sostituito. "Le mie dimissioni le avevo già presentate nel 2019 – spiega il parroco di Vergato – al compimento del mio 75° anno di età, perché ritengo che un sacerdote arrivato a quel punto debba ritirarsi, sapendo che poi spetta al suo superiore prendere la decisione finale".

Il prelato ha svolto anche il servizio di cappellano all’interno del locale ospedale e con l’attività pastorale è diventato un punto di riferimento per tutta la comunità di questo paese montano. "Per tutti noi è don Silvano – spiega il sindaco Giuseppe Argentieri – ed è una figura importantissima per tutto il territorio delle sue parrocchie. La sua esperienza di missionario in Africa ha fatto sì che fosse fermo nelle sue posizioni e convinzioni, ma questo non significa che non sia stato possibile confrontarsi e dialogare con lui vista anche la sua estesa cultura. Si è sempre dimostrato disponibile ad aiutare tutti con un profilo modesto e riservato pur essendo molto concreto. Questo fa di lui un servo del Signore non solo quando celebra la messa, ma soprattutto nel quotidiano. Ci mancherà, ma con lo stesso affetto siamo pronti ad accogliere il nuovo parroco".

Nato a Castel Guelfo il 4 dicembre del 1944, è stato ordinato sacerdote il 5 settembre del 1970. Dal 1980 al 1991 ha svolto il suo ministero ad Usokami, paese della Tanzania dove ha sede una missione gestita dall’Arcidiocesi. Durante questa esperienza nel 1986 ha aperto una Casa della Carità che presto si è trasformato in un orfanotrofio come risposta al dilagare dei decessi degli adulti a causa dell’Hiv. Anche per questo suo impegno missionario ha ottenuto il titolo onorifico di "Cappellano di sua Santità". Dal 2004 è parroco di Vergato, mentre in precedenza lo era stato di Riola.

Massimo Selleri