Droga dalla finestra di casa. Arrestato un pusher filippino

Blitz della Polizia nell’appartamento al piano terra. Il fiuto del cane Jago ha scoperto lo stupefacente

Droga dalla finestra di casa. Arrestato un pusher filippino

Droga dalla finestra di casa. Arrestato un pusher filippino

Spacciava direttamente dalla finestra del suo appartamento in via Caravaggio, a Casalecchio, il cinquantenne filippino arrestato l’altra mattina dai poliziotti del commissariato di pubblica sicurezza Santa Viola. Casa e bottega insomma per l’uomo, un pregiudicato residente in zona da una decina di anni, che per consegnare la droga ai suoi clienti utilizzava la sua finestra al piano terreno, al livello del marciapiede che percorre il perimetro dei grandi palazzi nel popolare quartiere di Casalecchio a ridosso del confine con Bologna.

Martedì mattina gli agenti della Polizia di Stato hanno iniziato un servizio di appostamento per verificare l’attendibilità di diverse segnalazioni acquisite da frequentatori della via ai quali non era sfuggito un via vai sospetto condito con un inconfondibile odore di sostanza stupefacente. Le indagini avevano già permesso di mettere a fuoco la residenza sospetta e durante svolgimento del servizio, gli operatori di Polizia avevano avuto modo di constatare che lo scambio avveniva attraverso una finestra posta al piano terra. Con l’adozione di un sistema di paraventi fatti su misura il pusher era in grado di effettuare lo scambio di merce e denaro senza essere visto dall’acquirente. Il filippino invece aveva completa visibilità del cliente e dello spazio di marciapiede antistante la finestra. I poliziotti hanno lasciato che uno scambio venisse concluso, con la consegna di shaboo in cambio di denaro, per dare il via alla loro operazione. Senza concedere tempo di reazione la pattuglia ha fatto irruzione nell’appartamento insieme all’unità cinofila per dare il via alla perquisizione domiciliare.

Nelle stanze sede dei traffici, grazie a Jago, abile cane antidroga, sono state trovate alcune varietà di sostanza stupefacente. Metanfetamina - Mdma (comunemente denominata Shaboo) per un peso complessivo di 22,21 grammi, poi hashish per un peso complessivo di grammi 93,64. Sostanze posto sotto sequestro insieme a 650 euro in contanti verosimilmente derivati dall’attività di spaccio. Sul tavolo di cucina anche una vasta gamma di prodotti per il confezionamento e lo smercio della sostanza. In casa in quel momento era presente il cinquantenne filippino, pregiudicato, che è stato arrestato. Provvedimento convalidato dal giudice che lo ha poi destinato agli arresti domiciliari a casa della sorella.

g.m.