L'inconfondibile elicottero giallo del 118
L'inconfondibile elicottero giallo del 118

Bologna, 15 novembre 2019 –. Nonostante le ore precedenti al parto siano state un po’ movimentate, la mamma e bimbo appena nato stanno bene. E rientreranno a casa nei prossimi giorni.

Nuovo intervento dell’elisoccorso notturno 118, nelle prime ore di ieri, giovedì 14 novembre. Sono bastati 19 minuti di volo da Porretta Terme per condurre in tutta sicurezza una donna di 34 anni alla 40esima settimana di gravidanza al reparto di Maternità dell’ospedale Maggiore di Bologna. In tutto 62 minuti dal momento della chiamata alla centrale operativa 118. Il piccolo è nato alle 6.45 di ieri mattina.

 

Ecco i tempi dell’intervento 118:

• 02.09 di giovedì 14 novembre, la centrale operativa 118 riceve la chiamata di attivazione dell’elisoccorso, proveniente dall’ospedale di Porretta Terme, per donna in gravidanza con frequenti contrazioni (segno di parto imminente).

• 02.44 arrivo dell’elisoccorso, con tecnologia Nvg per il volo notturno, alla piazzola di atterraggio dell’ospedale di Porretta Terme. Contestualmente arriva l’ambulanza (che ha percorso poche centinaia di metri) con la donna a bordo. L’equipe dell’elisoccorso, composta da un medico e due infermieri, esegue ulteriori accertamenti. L’esame ecografico, infatti, è già stato effettuato al pronto soccorso dell’ospedale di Porretta Terme.

• 02.52 L’elisoccorso riparte per il Maggiore.

• 03.11 L’elisoccorso atterra in ospedale a Bologna e pochi minuti dopo la donna viene accolta alla Maternità. Alle 06.45 di giovedì 14 novembre, partorisce un bimbo sano di circa 3 chili

 

“L’elisoccorso notturno del 118 si conferma una volta di più uno strumento fondamentale nella rete dell’emergenza territoriale – fanno notare dall’Ausl –, a garanzia dei migliori protocolli di intervento anche nelle zone più disagiate come quelle montane, garantendo standard di sicurezza elevati”.

 

Con quello di ieri salgono a 115 gli interventi dell’elisoccorso notturno con Nvg nella provincia di Bologna, dall’avvio del servizio, avvenuto il 15 agosto del 2018. “ Interventi possibili – sottolineano sempre dall’Ausl – grazie alla nuova strumentazione e alle sempre più numerose basi di decollo e atterraggio notturno, realizzate su tutto il territorio regionale: ad oggi ne sono attive 241, di cui oltre la metà in zone montane”.

Bologna, 15 novembre 2019 –. Nonostante le ore precedenti al parto siano state un po’ movimentate, la mamma e bimbo appena nato stanno bene. E rientreranno a casa nei prossimi giorni.

Nuovo intervento dell’elisoccorso notturno 118, nelle prime ore di ieri, giovedì 14 novembre. Sono bastati 19 minuti di volo da Porretta Terme per condurre in tutta sicurezza una donna di 34 anni alla 40esima settimana di gravidanza al reparto di Maternità dell’ospedale Maggiore di Bologna. In tutto 62 minuti dal momento della chiamata alla centrale operativa 118. Il piccolo è nato alle 6.45 di ieri mattina.

Ecco i tempi dell’intervento 118: 02.09 di giovedì 14 novembre, la centrale operativa 118 riceve la chiamata di attivazione dell’elisoccorso, proveniente dall’ospedale di Porretta Terme, per donna in gravidanza con frequenti contrazioni (segno di parto imminente); 02.44 arrivo dell’elisoccorso, con tecnologia Nvg per il volo notturno, alla piazzola di atterraggio dell’ospedale di Porretta Terme. Contestualmente arriva l’ambulanza (che ha percorso poche centinaia di metri) con la donna a bordo. L’equipe dell’elisoccorso, composta da un medico e due infermieri, esegue ulteriori accertamenti. L’esame ecografico, infatti, è già stato effettuato al pronto soccorso dell’ospedale di Porretta Terme; 02.52 L’elisoccorso riparte per il Maggiore; 03.11 L’elisoccorso atterra in ospedale a Bologna e pochi minuti dopo la donna viene accolta alla Maternità. Alle 06.45 di giovedì 14 novembre, partorisce un bimbo sano di circa 3 chili

 “L’elisoccorso notturno del 118 si conferma una volta di più uno strumento fondamentale nella rete dell’emergenza territoriale – fanno notare dall’Ausl –, a garanzia dei migliori protocolli di intervento anche nelle zone più disagiate come quelle montane, garantendo standard di sicurezza elevati”.

Con quello di ieri salgono a 115 gli interventi dell’elisoccorso notturno con Nvg nella provincia di Bologna, dall’avvio del servizio, avvenuto il 15 agosto del 2018. “ Interventi possibili – sottolineano sempre dall’Ausl – grazie alla nuova strumentazione e alle sempre più numerose basi di decollo e atterraggio notturno, realizzate su tutto il territorio regionale: ad oggi ne sono attive 241, di cui oltre la metà in zone montane”.