Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 mag 2022

Lotta all'evasione fiscale a Bologna: per il Comune recupero record da 32 milioni

Approvata maxi variazione di bilancio dalla giunta Lepore: l'avanzo vola a 82 milioni di euro. Permetterà di sostenere la batosta dei rincari energetici e delle materie prime

4 mag 2022
rosalba carbutti
Cronaca

Bologna, 4 maggio 2022 - Al caro-bollette e caro-cantieri la giunta Lepore risponde con  una variazione di bilancio da 111,6 milioni di euro, gran parte frutto del maxi avanzo da 82 milioni di euro. Grazie a una  lotta all’evasione fiscale ’record’  che ha portato al recupero di 31,6 milioni di euro dai 22,9 del 2015, Palazzo d’Accursio, quindi, dà il via libera a una manovra che dovrà far fronte all’impennata dei costi energetici e delle materie prime (video).

La giunta del sindaco Lepore ha varato la maxi variazione di bilancio
La giunta del sindaco Lepore ha varato la maxi variazione di bilancio

A fronte di aumenti che in base alle proiezioni, ha confermato il sindaco Matteo Lepore, presentando la variazione accanto all’assessore al Bilancio Roberta Li Calzi e al dirigente delle entrate comunali Mauro Cammarata,  "causeranno  una maggiore spesa di circa 50 milioni di euro per il 2022", la giunta investirà 17,5 milioni di euro per finanziare le opere pubbliche che partiranno a breve (tra queste, la riqualificazione del Teatro Comunale lato via del Guasto; gli interventi sulle scuole; la riqualificazione della Montagnola e il cinema Modernissimo), 9 milioni per le utenze, 4,5 milioni saranno per il sociale volti a potenziare servizi e accoglienza, 500mila euro per le attività del gabinetto del sindaco per la sicurezza urbana integrata.

Resta, però, nonostante il bilancio positivo, l’incertezza per il futuro. Da qui, Lepore chiama il governatore Stefano Bonaccini, il numero uno dell’ Anci Luca Vecchi e  il capofila delle province Michele De Pascale per preparare "un pacchetto di proposte per il governo, visto che molti piccoli comuni sono a rischio default". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?