Ex Ogr, verso una stabilità occupazionale e industriale

Ex Ogr, verso una stabilità  occupazionale e industriale

Ex Ogr, verso una stabilità occupazionale e industriale

Si aprono spiragli con prospettive di stabilità industriale e di mantenimento dei livelli occupazionali nelle vertenze che riguardano gli ex Ogr di Bologna e Rimini: sotto le Due Torri è prevista la manutenzione dei treni regionali Pop e Rock di Trenitalia-Tper. È quanto emerso dall’incontro convocato in città dall’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Lavoro, Vincenzo Colla, per conoscere da Trenitalia gli sviluppi delle attività di manutenzione, revisione e riparazione del materiale rotabile ferroviario nei due stabilimenti alla luce dell’accordo sottoscritto il 6 maggio scorso.

Nello specifico, sono interessate le realtà ex Ogr di Bologna, che oggi occupa 109 lavoratori e di Rimini: entrambe le sedi sono storiche sezioni di manutenzione rotabili di Trenitalia e comprese nel Gruppo Ferrovie dello Stato. Per entrambe è previsto il mantenimento di tutti i livelli occupazionali. "Quello di oggi è stato un incontro importante per il futuro di due Officine che non hanno solo una grande storia dal punto di vista sia lavorativo che industriale – osserva l’assessore Colla – ma che sono determinanti anche per il cambiamento del sistema manutentivo della mobilità ferroviaria futura. La Regione ha fatto un investimento senza precedenti sulla mobilità ferroviaria e sapere di poter mantenere le competenze del territorio, avendo anche un’idea di prospettiva industriale, per noi è fondamentale. Peraltro, sia Bologna che Rimini si configurano come sedi di riferimento nazionale per le rispettive lavorazioni".